Benessere

Dieta, melanzana per dimagrire: riduce grasso addominale

Ha poche calorie

Mangiare la melanzana durante una dieta può aiutare a dimagrire e a perdere peso soprattutto nella zona addominale. Non tutti sanno, infatti, che questo ortaggio dal colore viola scuro non solo apporta una quantità minima di calorie( 20 calorie per 100 grammi), ma offre anche diversi benefici per la nostra salute.

La melanzana è molto ricca di acqua (elemento che costituisce circa il 93% della sua essenza) e per questo motivo stimola l’attività dei reni. Possiede anche una discreta percentuale di potassio, di vitamine A e C, di fosforo, di calcio, e di tannino, mentre ha una quantità irrisoria di grassi (0,1%) e contiene pochi zuccheri (2,6%). Inoltre, può vantare proprietà depurative ed è blandamente lassativa, oltre a regolarizzare e stimolare l’attività del fegato contribuendo ad aumentare la produzione e l’eliminazione della bile. Sembra che soprattutto nella buccia siano presenti sostanze che hanno effetti benefici sul pancreas e sull’intestino, oltre che funzionali per abbassare il livello di colesterolo nel sangue.

La melanzana possiede un altro pregio: è ricca di fibre (tra le quali domina la pectina) che sono ben tollerate dall'intestino e contribuiscono a facilitarne il funzionamento. Naturalmente durante una dieta deve essere consumata sia al forno che bollita mentre va evitata fritta in quanto la sua polpa tende ad assorbire molto i condimenti, in particolare l’olio, e questa caratteristica va tenuta in seria considerazione quando la si cucina.