Benessere

Dieta del tè o teatoxing per dimagrire 2 chili

In una settimana

La dieta del tè può far dimagrire fino a 2 chili in una settimana. E’ la dieta ideale da seguire prima di partire per le vacanze estive. Basata sul “teatoxing“, ovvero su un regime disintossicante a base di tè per dimagrire.

Questa dieta del tè non prevede l’acquisto di particolari prodotti, a parte il tè di nostra scelta tra le varietà di tè verde, tè bianco o nero di oolong, tè matcha in polvere, tè ai fiori di ibisco (il cosiddetto karkadè). Possiamo berlo freddo, caldo o tiepido. La sua efficacia è uguale. Ecco come fare la dieta del tè. Ma vediamo cosa prevede lo schema tipo di un giorno. Colazione: una tazza di tè (a scelta tra verde, bianco o nero) con il succo di mezzo limone, 150 grammi di yogurt greco scremato con 100 gr di frutti rossi, fragole o ciliegie a pezzi, un cucchiaino di semi di chia, uno di miele e cannella. Spuntino: una carota o mezzo finocchio, un cetriolo a fettine e una tazza di tè a scelta con stevia.

Pranzo: 50 grammi di riso integrale con 150 grammi di verdure a crudo tra peperoni rossi, spinaci, rucola, pomodori, barbabietola, carote, indivia, cetrioli, finocchi, funghi champignons, sedano, 20 grammi di parmigiano reggiano o un uovo o 60 grammi di tofu o 80 grammi a scelta di legumi pesati da lessi. Una tazza di tisana digestiva. Merenda: una carota o mezzo finocchio e un cetriolo a fettine e una tazza di tè. Cena: 150 grammi di pesce bianco a scelta o calamari o polpo o gamberetti cucinati con spezie, erbe aromatiche a scelta, succo di agrumi a scelta e un cucchiaino di olio.

In alternativa al pesce, 100 grammi di vitello, bresaola o prosciutto cotto sgrassato oppure due uova, e un’insalata insalata verde. Se si vuole mangiare la frutta si può scegliere tra mirtilli o altri frutti rossi o una fetta piccola di anguria/melone a fine pasto. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico o uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.