Ciclismo

Euromotor Team Ragusa: due primi posti a Cammarata

Al campionato interprovinciale di categoria

Altri risultati degni di prestigio per i Giovanissimi dell’Mtb Euromotor Team Ragusa che, domenica scorsa, di scena a Cammarata, in provincia di Agrigento, hanno animato un’ulteriore prova del campionato interprovinciale di categoria, dando piena dimostrare di tutte le loro qualità.

Per l’occasione, da segnalare due primi posti. Quello di Daniele Iacono che, nel contesto dell’attività promozionale, è riuscito a superare la concorrenza sino a tagliare il traguardo dinanzi agli altri. E poi la conferma di Andrea Nascondiglio che, nella G1, si è riscoperto ancora una volta all’altezza della situazione, inanellando l’ennesimo successo di questa fortunata stagione. Buoni i piazzamenti anche degli altri componenti della pattuglia. In particolare Simone Dall’Ara è arrivato quarto in classifica nella G2, Gianmarco Occhipinti terzo nella G3, Giorgio Camilleri ottavo nella stessa categoria G3. Per quanto riguarda la G5, da evidenziare il quarto posto in classifica di Marco Occhipinti, il settimo di Mattia Bellina e, ancora, il nono di Flavio Schembari.

“Tutti risultati – sottolineano i tecnici Giuseppe Nascondiglio e Alessio Pagano – che meritano una grande attenzione e che ci rivelano come il lavoro svolto in fase preparatoria continui a dare i suoi frutti. I nostri atleti sono molto motivati e vogliono mettersi il più possibile in evidenza. Hanno dimostrato di saperlo fare nella maniera più esaltante. E se continua in questo modo, davvero non si farà altro che crescere. Noi, naturalmente, speriamo che possa essere così”. Per quanto riguarda l’impegno su strada di Davide Distefano, nella categoria junior, non è andata bene perché il portabandiera dell’Mtb Euromotor Team Bike Ragusa è stato condizionato da un malessere passeggero che gli ha impedito di portare a termine la sedicesima edizione del memorial Cannarella, gara tenutasi domenica scorsa lungo un circuito cittadino ed extraurbano a Monterosso Almo. Distefano era in lizza assieme a numerosi specialisti provenienti da ogni parte d’Italia.