Disabili

Ragusa, inaugurati due nuovi scivoli per disabili

Ai due lati di via Leonardo Da Vinci

L’abbattimento delle barriere architettoniche non può essere disgiunto dall’abbattimento delle barriere mentali nei confronti dei disabili. Questo concetto è stato variamente e ripetutamente declinato sabato pomeriggio a Ragusa nel corso della cerimonia di inaugurazione di due nuovi scivoli per disabili posti ai due lati di via Leonardo da Vinci, appena sopra l’incrocio con via Ing. Migliorisi.

Promotori e artefici della operazione le associazioni Oltre l’ostacolo, Una città per tutti e la rete delle onlus I Petali del cuore. I due passaggi per le carrozzine dei diversamente abili vanno ad aggiungersi ai due realizzati qualche tempo fa nelle adiacenze dell’ospedale Civile, di fronte alle scale della sede Inps cittadina mentre nei programmi delle associazioni ne sono previsti altri in varie zone della città. Prima del taglio dei due nastri, la benedizione da parte di Padre Giorgio Occhipinti, direttore della Pastorale della salute diocesana e cappellano del nosocomio di Ragusa centro, ma nell’ottica della interreligiosità , c’è stato anche il saluto da parte di un esponente del Centro Cristiano Evangelico Emmanuel mentre tra il pubblico anche una rappresentanza di missionari mormoni.

Il presidente di Oltre l’ostacolo, Giovanni Brafa, ha voluto anche ricordare che uno dei due scivoli lo si è voluto intitolare a Vincenzo Cosentini, il professionista ragusano che a seguito di un incidente d’auto riportò gravi lesioni che lo limitarono nella mobilità personale e che da allora volle essere molto presente nella vita dell’associazione. E il taglio di questo nastro è stato effettuato dal fratello Giovanni Cosentini che ha voluto ricordare le problematiche della disabilità sia originata fin dalla nascita che subentrata in seguito. L’inaugurazione è stata sapientamente e con molta allegria ‘diretta’ dalla regia di Gianflavio Brafa, presidente de I Petali del cuore, che ha voluto ricordare come parte dei proventi per le opere di smussatura dei marciapiedi derivi da rappresentazioni teatrali portate in scena dalla compagnia Ci Siamo aderente alle rete dei Petali.

Brafa ha poi sottolineato l’estrema importanza del parere dei disabili sui progetti di abbattimento delle barriere, e ricordato che esiste un comitato consultivo regolarmente istituito e convenzionato con il Comune che mette gratuitamente a disposizione la propria consulenza per la progettazione e la realizzazione di tali opere. Infine il cronista deve positivamente registrare che all’inaugurazione erano presenti alcuni candidati sindaci, un buon numero di consiglieri comunali uscenti e ricandidati, alcuni neo candidati al consiglio comunale, l’assessore in carica Gianluca Leggio. E simpaticamente Gianflavio Brafa ha chiesto l’impegno di tutte queste persone a voler essere presenti anche alle prossime inaugurazioni, seppure non più in periodo elettorale. (daniele distefano)