Diocesi

Oggi i festeggiamenti per San Giorgio a Ragusa Ibla

Gli odori e i colori della festa. La città di Ragusa onora il proprio patrono e protettore principale San Giorgio martire. Lo ha già fatto venerdì sera con la grande acclamazione di giubilo da parte di devoti e fedeli in occasione della prima delle tre processioni che scadenzeranno il fine settimana dedicato alle celebrazioni.

Il corteo processionale era guidato dal parroco del Duomo, don Pietro Floridia, alla presenza del vicesindaco Massimo Iannucci in rappresentanza del Comune di Ragusa. Dopo l’uscita del simulacro del santo cavaliere e dell’Arca santa, i portatori hanno fatto sì che la tradizionale “ballata” potesse entusiasmare tutti i presenti, compresi i numerosi turisti che, in questi giorni, stanno animando la vita quotidiana del quartiere barocco. La cavalcata danzante del santo a cavallo a passo di musica, tra gli ammirevoli colori delle luminarie e dei fuochi d’artificio, è un elemento che coinvolge al massimo i ragusani mettendo in rilievo la devozione che gli stessi nutrono per il loro patrono San Giorgio.

Oggi, intanto, domenica 27 maggio, Santissima Trinità, è il giorno della solennità dei festeggiamenti. Alle 8 il festoso suono delle campane e lo sparo di colpi a cannone annuncerà la straordinarietà della ricorrenza. Le sante messe al Duomo sono in programma alle 10,30 e alle 12. Alle 10,30 ci sarà l’esibizione dei corpi bandistici per le vie del centro storico. Alle 16,30 il raduno bandistico “Terre di Sicilia” nel centro storico di Ibla a cura dell’Anbima. Alle 17,15 la recita del Santissimo Rosario. Alle 18,30 la solenne concelebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo di Ragusa, Carmelo Cuttitta, e animata dalla schola cantorum parrocchiale, diretta da Salvatore Tribastone, all’organo il maestro Salvatore Guarrella.

Parteciperanno le autorità civili e militari cittadine e provinciali. Alle 19,30 la solenne processione con il simulacro di San Giorgio e l’Arca santa per le seguenti vie: piazza Duomo, via Conte Cabrera, largo Camerina, via Orfanatrofio, via delle Suore, via Tenente La Rocca, via Giardini, piazza G.B. Odierna, corso XXV Aprile, piazza Pola, corso XXV Aprile, piazza Duomo, via capitano Bocchieri, via Ten. Distefano, via XI febbraio, via del Mercato, piazza Repubblica, chiesa Anime sante del Purgatorio. Qui si celebreranno solennemente i Vespri. Subito dopo, la processione ripartirà da piazza Repubblica, via del Mercato, via Orfanatrofio, piazza Pola, corso XXV aprile, piazza Duomo sino al rientro.

Alle 23 è in programma il gran finale, artistico e fantasmagorico, con lo spettacolo mapping 3d eseguito da Elisa Nieli e spettacolo piromusicale a cura della premiata ditta Antonino Vaccalluzzo di Belpasso. Sarà invece inaugurata nei prossimi giorni la cancellata restaurata della chiesa Anime sante del Purgatorio, intervento finanziato dal Comune, in un primo momento prevista per ieri. L’amministrazione comunale per quest’opera ha stanziato 90mila euro, venendo incontro alla richiesta del parroco, don Gino Scrofani, considerato che il monumento rappresenta un’importante testimonianza dell’architettura e del patrimonio storico-artistico preterremoto.

Il Comune, inoltre, ha predisposto per questo fine settimana un servizio gratuito di bus navetta. A cura dell'Ast sarà garantito tale servizio nella giornata di oggi, domenica 27 maggio dalle 16 all’1. I bus navetta faranno la spola tra piazza Libertà e chiesa Santissimo Trovato (via Ottaviano), siti individuati come capolinea.