Attualità

Ragusa, spiaggia bandiera blu: istruzioni per l'uso

Emanata ordinanza che regolamenta la fruizione delle spiagge

Il Comune di Ragusa ha emanato l'ordinanza sindacale che regolamenta per la stagione balneare Bandiera Blu 2018, fino al 16 settembre prossimo, le modalità di fruizione ed utilizzo della spiagge di Marina di Ragusa comprendenti quelle libere: “Mancina” e la spiaggia del Lungomare Andrea Doria.

I fruitori delle spiagge dovranno garantire la sicurezza, l'igiene, il decoro dei luoghi, il rispetto dell'ambiente ed assicurare la serena fruizione delle spiagge. Sarà vietata la balneazione nelle zone di spiaggia adibite a corridoi di lancio opportunamente segnalati, lasciare in sosta o depositare natanti e scafi di qualsiasi genere, transitare e sostare con veicoli a motore sulla spiaggia senza autorizzazione. Vietato inoltre, dalle ore 20 alle ore 8, lasciare sulle spiagge ombrelloni, sedie, sedie a sdraio ed altre attrezzature, campeggiarvi e pernottarvi.

Tra i divieti contemplati nell'ordinanza anche quello di praticare giochi ( pallone, tennis da spiaggia, pallavolo, basket, bocce) che per le loro caratteristiche possono provocare molestia o danni fisici ai bagnanti, per questo ci saranno zone appositamente attrezzate dai concessionari. Vietato anche condurre e far permanere sulle spiaggia qualsiasi tipo di animali anche se munito di museruola o guinzaglio, fatta eccezione per le unità cinofile adibite al servizio di salvataggio ed a quelle adibite alla giuda dei non vedenti.

Ombrelloni, sdraio, sedie teli non potranno inoltre essere sistemati sulla spiaggia a meno di 5 mt lineari dalla battigia. Tale zona è destinata infatti al libero transito dei bagnanti. I rifiuti andranno conferiti e sistemati negli appositi contenitori per la raccolta differenziata. Vietato infine anche cucinare ed utilizzare in spiaggia fornelli, bombole di gas nonché accendere fuochi. Evevntuali effrazioni possono essere segnalate al Comando della Polizia Municipale ed agli operatori del servizio Mare Sicuro. Previste multe dai 25 ai 500 euro.