Cultura

Premiazione per 46 studenti iblei al Garibaldi di Modica

Il 22 maggio

Si terrà martedì 22 maggio , alle ore 17,30, al Teatro Garibaldi di Modica la premiazione dei 46 studenti finalisti della X Edizione del Premio di Poesia Salvatore Quasimodo “La terra impareggiabile”, organizzato dal Caffè Letterario “S. Quasimodo” di Modica.

Saranno il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, e il sovrintendente del Teatro Garibaldi, Tonino Cannata, a dare il saluto di benvenuto ai finalisti provenienti da tutta la provincia in apertura della serata. A premiare gli allievi saranno rappresentanti delle Istituzioni, autorità scolastiche, civili, militari e religiose, rappresentanti della stampa , della cultura e delle associazioni locali. Anche questa X Edizione del Premio risulta divisa in tre sezioni: la prima, per la scuola primaria, in memoria del poeta Carmelo Assenza; la seconda, per le scuole medie inferiori, in memoria del poeta Elia Galfo; la terza, per le scuole medie superiori, in memoria del poeta e critico letterario e d’arte Renato Civello.

Confermate anche le Sezioni dei Premi speciali, dedicate alla memoria del giornalista Giorgio Buscema, di Grazia Minicuccio, la cui omonima Associazione promuove raccolte di fondi per la realizzazione di opere di interesse sociale in Congo nella diocesi di Butembo – Beni gemellata con la diocesi di Noto, e del magistrato Michele Palazzolo, sezione sul tema “La legalità e la giustizia, valori fondamentali della società. Ci sarà pure il “Premio speciale della Giuria”, in memoria dell’insegnante di scuola primaria Concetta Nicastro. “Anche questa X Edizione, – afferma Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo” – ha fatto registrare un bella partecipazione; la qualità degli elaborati è stata apprezzabile perché gli studenti si sono calati nei temi loro proposti con un approccio creativo alle loro città in tutte le varie articolazioni: paesaggistiche, barocche, enogastronomiche, religiose, monumentali ed artistiche, nonché sui temi liberi, tra i quali il bullismo a scuola, e su quelli dedicati alle sezioni speciali: le tradizioni, la giustizia, la solidarietà e la legalità.

Ringrazio tutti i supporters, aziende, associazioni e privati che hanno patrocinato la dotazione dei premi previsti dal concorso, le autorità e le personalità che premieranno i vincitori, nonché le scuole iblee e i docenti che hanno lavorato con gli studenti e che hanno aderito al Premio, nonché il sindaco e l’Amministrazione Comunale di Modica che accoglieranno i 46 studenti finalisti accompagnati dalle loro famiglie, dai docenti e dirigenti scolastici, che si porteranno, dai vari comuni iblei, nella nostra città per partecipare alla cerimonia di premiazione”.