Benessere

Dieta della dopamina o Kerridge per dimagrire con felicita'

Ideata dallo chef inglese

La dieta della dopamina puo’ far dimagrire e migliorare il buon umore. Si basa sul consumo di alimenti definiti “cibi della felicita”. E’ stata ideata e testata con buoni risultati dallo chef inglese Tom Kerridge che e’ riuscito a dimagrire di molti chili in tre anni.

E’ una dieta rivoluzionaria che prevede delle regole fondamentali. Ecco quali: non si possono consumare alcolici, caffeina, cibi contenenti zuccheri e carboidrati raffinati come pane e pasta, unica eccezione sono i cereali integrali ma in quantita’ limitata; niente grassi se non quelli cosiddetti “buoni” contenuti in olio di oliva, sesamo, frutta secca, semi di lino e avocado. Durante la dieta inoltre e’ importante fare pasti regolari per evitare sbalzi ormonali improvvisi e repentini e favorire la regolazione naturale dell’appetito; mantenere una buona regolarità nei pasti consente anche di mangiare meno a cena e prediligere una colazione ricca di proteine magre ad esempio uova, salmone affumicato o yogurt con frutta secca.

Ma vediamo cosa si mangia in uno schema tipo giornaliero. Colazione: una fetta di pane integrale con salmone affumicato, mezzo avocado, una tazza di tè verde. Spuntino: uno yogurt greco con una manciata di frutta secca o semi. Pranzo: pollo alla griglia, una zuppa di cavolfiore al curry, un’insalata di rucola, mela verde e noci. Merenda: centrifuga con frutta e verdura di stagione. Cena: prosciutto arrosto con fettine di verza e mele oppure salmone alla griglia con contorno di verdure al forno condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva e limone.

Durante la dieta dello chef Kerridge, come spiega Il Messaggero, si devono scegliere solo alimenti che rilasciano nel cervello il cosiddetto "ormone della felicità", ovvero la dopamina. Se quest'ultima viene a mancare, si è portati a cercare cibo e mangiare quasi per auto consolazione, dato il cattivo umore. Gli "eroi della dopamina" di cui parla lo chef stellato sono gli alimenti che permettono grazie a un amminoacido chiamato tirosina di scomporre ed estrarre la dopamina. Secondo Kerridge sono i formaggi, le uova, il pesce, la frutta (anche quella con il guscio), la carne, le verdure a foglia scura, le spezie, i peperoncini (capaci di procurare un piacevole senso di appagamento grazie alle endorfine) e persino il cioccolato.

Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare questa o qualsiasi altro regime alimentare dietetico. Questa dieta non e’ adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.