Elezioni

Amministrative Ragusa, fervono le iniziative elettorali

Per il 10 giugno

Come è fisiologico, man mano che si avvicina la scadenza elettorale amministrativa del 10 giugno per l’elezione del sindaco e del nuovo consiglio comunale, fervono le iniziative dei candidati alla carica di primo cittadino e delle liste e candidati che li appoggiano.

Oggi, venerdì 18 maggio, alle 12, il candidato sindaco Peppe Calabrese presenterà pubblicamente la sua lista dei tre assessori già designati, ovvero Giuseppe Cucuzzella, ToninoSolarino e Massimiliano Vitale. L’incontrositerràpressoilcomitatoelettorale di Calabrese in via Roma angolo via Salvatore. Nellastessasedesabatoalle 18 la presentazionedellalista del partitodemocratico. Altroschieramente, quello di centrodestra, altrocandidatosindaco, PeppeCassìaltralista, quella di Fratellid’Italiae altro candidato consigliere, Alessandro Sittinieri per la visita a Ragusa dell’assessore regionale Sandro Pappalardo.

Incontro alle 11,30 di sabato presso il bar Savini di contrada Mugno, all’inizio della Ragusa mare, per “un carnet di proposte per Ragusa”. Così Sittinieri presenta l’inziativa promossa da Fratelli d’Italia con l’Assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, on. Sandro Pappalardo,“pianificazione turistica, sostegno allo sport, programmazione di eventi culturali che diano ampio respiro a Ragusa, inserendola in modo più strutturato e di spessore nel circuito del Sud-est siciliano. Sono le macro aree su cui si aprirà un confronto nel corso dell’incontro”.

Secondo Alessandro Sittinieri “l’occasione è anche un momento di confronto con gli operatori dei settori turistico, culturale e con le associazioni sportive per verificare quanto ancora deve essere compiuto per dare il giusto riconoscimento a Ragusa e ai suoi cittadini in ambiti sin troppo spesso non valorizzati adeguatamente quale traino per la nostra economia. Turismo, sport e iniziative culturali e spettacoli contribuiscono a far muovere l’economia”. Tra gli obiettivi della lista di Fratelli d’Italia, che appoggia il candidato sindaco Cassì, “aprire il nostro teatro Concordia, per pianificare finalmente una stagione concertistica, culturale, di spettacoli che sia degna di nota, magari cercando di fare una pianificazione più oculata e non lasciare ai privati o alle associazioni il gravoso compito di organizzare lasciandoli soli.

Tutto questo muove i turisti e abbiamo bisogno di diventare appetibili”. E sulla cultura investe anche il candidato della lista Tumino (Maurizio Tumino sindaco) Emanuele Aquila, che propone “un polo culturale dedicato alla valorizzazione dei beni patrimonio Unesco di Ragusa, una scelta indifferibile per garantire una marcia in più alla nostra città”. Su questo argomento, recepito dal candidato al ruolo di primo cittadino e inserito nel programma, Emanuele Aquila aggiunge “sono convinto che, ancora oggi, in molti sono i ragusani che ignorano che, nella nostra città, esistono ben 18 monumenti che sono stati inseriti dall’Unesco nella propria World heritage list. E 18 è un numero sinceramente altissimo per una città di modeste dimensioni come può essere la nostra.

E però si tratta di una risorsa monumentale grandissima che dobbiamo cercare di sfruttare nella maniera migliore, con la consapevolezza che le ricadute saranno positive per la crescita e lo sviluppo economico, finalizzando le stesse alla creazione di un sistema culturale destinato a incentivare la fruizione di questi gioielli barocchi”. E conclude “ecco perché, come lista Tumino sindaco, riteniamo non più differibile l’istituzione di un polo culturale dedicato alla valorizzazione dei beni patrimonio Unesco. E tutto ciò potrà essere realizzato anche mediante il coinvolgimento del partenariato pubblico-privato al fine di creare un sistema virtuoso che riesca a coniugare l’esigenza di tutela e conservazione di tale patrimonio con la necessità di una sua valorizzazione”. (da.di.)