Amministrative

Amministrative Ragusa, Partecipiamo appoggia Cassì

A pochi giorni dal termine per la consegna delle liste

L’associazione Partecipiamo scioglie la riserva e ufficializza quanto era comunque facile prevedere, l’accordo ed il sostegno al candidato sindaco di centrodestra Peppe Cassì.

L’associazione, il cui leader indiscusso è Giovanni Iacono, tuttavia non scenderà in campo con una propria lista e con il suo simbolo ma un gran numero di suoi candidati confluirà nella lista di appoggio a Cassì denominata “Ragusa Fuori dagli schemi". Giunge così allo sbocco un percorso iniziato qualche settimana fa quando Giovanni Iacono e la sua associazione avevano, in nome del loro ‘manifesto per il civismo’ (lanciato addirittura un periodo di elezioni regionali, a fine 2017) accolto con interesse l’invito al confronto tra movimenti civici lanciato da Peppe Cassì. E ora, nel confermare la propria scelta di campo, Partecipiamo, parafrasando Shakespeare ed il suo immortale ‘esserci o non esserci’ parla di “un interrogativo che ci siamo posti a seguito della decisione di Giovanni Iacono di non candidarsi a sindaco di Ragusa.

Decisione amara per Partecipiamo ma che alla fine abbiamo compreso e condiviso perché dettata da un forte senso di rettitudine, di responsabilità, di coerenza”. Da qui la decisione di un impegno “in ambito politico dove vogliamo dare il nostro pieno e convinto contributo civico e doveroso alle elezioni amministrative in corso con la partecipazione diretta di molti nostri esponenti alla lista ‘Fuori dagli schemi’ che sostiene un candidato sindaco, espressione della società civile, che è Peppe Cassì”. Nella nota a firma dell’assemblea e del direttivo di Partecipiamo viene tracciato anche un elenco di punti programmatici “l’impegno che i nostri rappresentanti hanno assunto con il candidato sindaco Peppe Cassì che riteniamo essere, per storia personale una persona affidabile e perbene, riguarda temi a noi sempre cari, non negoziabili, che riguardano: l’ambito urbanistico e il consumo di suolo, la rigenerazione del centro storico e l’incentivazione delle attività produttive e del riuso abitativo ottimale di ampie zone dei due centri storici con opportunità di lavoro per le piccole e medie imprese, la piena applicazione delle misure di razionalizzazione idrica che sono norma a Ragusa grazie all’iniziativa consiliare di Iacono e che faranno risparmiare ai cittadini fino al 70% dei consumi idrici, la salvaguardia e valorizzazione ambientale con i 5 parchi, il piano agricolo, la creazione del ‘distretto’ culturale”.

Partecipiamo coglie anche l’occasione per ribadire le proprie scelte e la propria identità “l’associazione, in quanto espressione di civismo è formata da persone libere, senza schemi di nessun tipo né ideologici né di qualsiasi altro condizionamento ma accomunati dalla consapevolezza che la “partecipazione” all’amministrazione della città sia un diritto-dovere di ognuno, per garantire che la gestione della cosa pubblica sia svolta con competenza ed onestà. Noi siamo sempre state persone del ‘Fare’, abbiamo iniziato con la difesa dei cittadini per l’emergenza idrica e i cittadini hanno ottenuto, ed era la prima volta, rimborsi per l’emergenza idrica ed intendiamo continuare il nostro impegno per la città. Un forte impegno sia in ambito sociale, in questi 5 anni, abbiamo distribuito, con altre associazioni, due volte la settimana, aiuto alimentare agli indigenti ed intendiamo continuare a farlo e a rafforzarlo. Intendiamo dedicare, d’ora in avanti, più tempo anche all’impegno culturale con l’associazione ‘Liberi Cittadini’ con una serie di iniziative innovative”.

E la decisione di Partecipiamo viene salutata con soddisfazione dal candidato Peppe Cassì che immediatamente la definisce “un segnale importante, a conferma della trasversalità del nostro progetto. Più di tutto contano le persone e le idee”. Poi Cassì prosegue “a pochissimi giorni dal termine previsto per la consegna di liste e programmi, continuano ad arrivare conferme e consensi per il nostro progetto. È infatti di queste ore la notizia del sostegno accordato dal gruppo Partecipiamo, guidato dall'ex presidente del consiglio comunale Giovanni Iacono: molti nomi del gruppo, infatti, confluiranno nella lista "Ragusa Fuori dagli schemi". Per rilanciare Ragusa daremo precedenza alle persone ed alle loro idee, privilegiando i valori, l’efficienza e il metodo. Condividiamo i temi e le proposte di Iacono e del suo gruppo Partecipiamo, e uniremo le forze per realizzare un obiettivo comune”.

Dopo aver ricordato infine che “si attesta così a quasi cento candidati il gruppo che sostiene il progetto, suddiviso tra le liste Peppe CasSindaco, Ragusa Fuori dagli schemi, Movimento Civico Ibleo, e Fratelli d'Italia”, il candidato sindaco Peppe Cassì coglie l’occasione per “confermare l’ estraneità alle polemiche che non hanno smesso di animare il panorama politico di questa campagna elettorale, anche in queste ultime ore. Sono stato e sempre sarò estraneo alle dinamiche di un certo tipo di potere partitico. Ciò che intendo perseguire è unicamente un ideale di trasparenza, concretezza e competenza”. (da.di.)