Diocesi

Al via venerdì la festa dell'Addolorata a Comiso

Con il tradizionale "Settenario"

Prendono il via venerdì 18, in chiesa Madre, a Comiso i solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima Addolorata con il tradizionale “Settenario” che quest’anno, sino al 24 maggio, sarà predicato dal sacerdote Corrado Germano dei frati minori conventuali.

In preparazione dei momenti clou, per sette giorni, al termine della messa, una fase vibrante e ricca di pathos, il canto della “Sittina”, con la preghiera che di volta in volta sarà animata da gruppi e associazioni differenti, farà rivivere ai fedeli i dolori di Maria. Quest’anno, ricorrendo il 20 maggio la solennità di Pentecoste, sarà eccezionalmente celebrata la quarta domenica, il 27 maggio. Il parroco di Santa Maria delle Stelle, don Innocenzo Mascali, assieme ai componenti del comitato dei festeggiamenti, con in testa il vicepresidente Salvatore Battaglia, il segretario Francesco Delaimo e il tesoriere Roberto Giannone, hanno predisposto una serie di iniziative che, come sempre, sono destinate a richiamare un numero consistente di fedeli.

Ogni giorno durante il solenne Settenario ci sarà alle 9 la celebrazione eucaristica, alle 18,30 la recita del Santo Rosario e la recita della Coroncina del mese di maggio mentre alle 19 prenderà il via la celebrazione eucaristica a cui seguirà la tradizionale Sittina. Per i devoti e per la comunità religiosa della città di Comiso si tratta di un appuntamento molto atteso e insostituibile.