Benessere

Dieta del supermetabolismo americana per dimagrire 6 chili

Prevede il consumo di alimenti bruciagrassi

La dieta del supermetabolismo prevede il consumo di alcuni alimenti bruciagrassi tra cui kiwi, mirtilli, peperoncino e zenzero che aiutano a dimagrire dai 5 ai 6 chili in maniera veloce. E’ stata ideata e studiata dalla nutrizionista americana Haylie Pomroy.

E’ articolata in tre fasi alternate: nella prima (due giorni) si possono consumare proteine animali e vegetali (carne e pesce magro, affettati con poco grasso, verdure come pomodori, peperoni, zucchine, melanzane, insalata), carboidrati da frutta fresca e cereali. Da evitare i latticini. Nella seconda fase di due giorni si mangiano alimenti proteici come carne, pesce e verdure mentre sono esclusi carboidrati e grassi. La terza fase, di tre giorni, prevede una reintroduzione dei cereali e dei grassi, che devono essere quelli buoni, cioè principalmente olio di oliva e di semi. Durante la dieta bisogna fare piccoli pasti ogni 3-4 ore e bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno.

Ma vediamo cosa prevede il menù dei tre giorni. Primo giorno: colazione con un tè verde e biscotti integrali. Pranzo: quinoa ai frutti di mare e un’insalata mista. Cena: fesa di tacchino e una porzione di spinaci. Secondo giorno: colazione con un centrifugato di banana e fragole. Pranzo: patate all'insalata con tonno e piselli. Cena: straccetti di pollo con crema di zucchine e un’insalata di pomodori. Terzo giorno: colazione con una frittata con bianco d'uovo e farina d'avena. Pranzo: un’orata al cartoccio e carciofi all'insalata. Cena: vitello alla brace, melanzane grigliate con pomodorini e rucola.

Per gli spuntini mattutini o pomeridiano si possono mangiare: frutta fresca, infusi e tisane, verdura cruda (o centrifugato) come finocchio, sedano, cetriolo. Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare questa o qualsiasi altro tipo di dieta. Questo tipo di alimentazione non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.