Diocesi

Ragusa festeggia Maria Santissima della Medaglia

Domenica la festa esterna

Entra nel vivo a Ragusa la festa in onore di Maria Santissima della Medaglia. Il clou è domenica con la festa esterna. Numerosi gli appuntamenti. Alle 9 la celebrazione della messa, alle 10,30 la santa messa sarà animata dal coro della Cattedrale. Per l’occasione, undici ragazzi della comunità parrocchiale faranno la Prima comunione.

Alle 12 la celebrazione di un’altra santa messa mentre alle 17,30 la funzione religiosa sarà presieduta da don Giorgio Occhipinti, direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, con la partecipazione dell’Unitalsi sottosezione di Ragusa. Alle 18,30 la processione con l’artistico simulacro che sarà accompagnata dal corpo bandistico San Giorgio – Città di Ragusa. Queste le vie: corso Italia, via Mario Rapisardi, via Sant’Anna, via Maiorana, ponte Padre Scopetta, via Traspontino, piazza Cappuccini (sosta di omaggio alla mamma del cielo e a tutte le mamme a cura della comunità della parrocchia San Francesco d’Assisi), via Maria Schininà, via Ing. Migliorisi, via Leonardo da Vinci, via Salvo D’Acquisto, piazza Caduti di Nassyria (sosta per la preghiera a cura della cappellania dell’ospedale e omaggio floreale curato dall’Avo; ci sarà, inoltre, un momento di preghiera presieduto da don Giuseppe Burrafato, oltre alla benedizione dei bambini), via Ospedale Civile, piazza del Popolo, viale Tenente Lena, piazza Libertà, via Roma, ponte Pennavaria, via Roma, corso Italia e rientro in Cattedrale.

“La prima festa di Maria Santissima della Medaglia – ricorda il parroco della Cattedrale San Giovanni Battista, il sacerdote Giuseppe Burrafato, dove si venera la Madonna – fu celebrata il 2 febbraio del 1840 (festa della Candelora).