Cioccolato

Procuratore antimafia al museo del cioccolato di Modica

Accolto dal Direttore del Consorzio Scivoletto

Ospite speciale a Modica, il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho in visita al Museo del Cioccolato di Modica e al Dammusu ro ciucculattaru. L’illustre ospite, accompagnato dalla moglie e dalle due figlie, è giunto ieri pomeriggio al Palazzo della Cultura.

Ad accoglierlo il Direttore del Consorzio di Tutela Nino Scivoletto che ha accompagnato il Procuratore nella Via Grimaldi per raggiungere il Dammusu ro ciucculattaru. Il Procuratore ha quindi assistito alla preparazione del cioccolato ad opera del Maestro Ignazio Iacono, mostrando un grande interesse sia per la lavorazione che per i tanti aneddoti raccontati dal maestro cioccolatiere, inevitabile la degustazione del cioccolato appena fatto gustato dagli ospiti prima ancora di solidificarsi. Quindi ripercorrendo la Via Grimaldi che ha destato per la sua caratteristica pavimentazione un vivo apprezzamento del procuratore Cafiero De Raho, visita al museo per conoscere la storia del cioccolato di Modica, alla vigilia del riconoscimento Igp.

È stato il Direttore del Consorzio Scivoletto a illustrare i pannelli della ricerca archivistica curata da Grazia Dormiente e che ha dato certezza anagrafica al Cioccolato di Modica. Lusinghiero il giudizio espresso dall’ospite nel registro d'onore del Museo. Dopo la visita al Museo il Procuratore e famiglia hanno voluto conoscere il decano dei cioccolatieri, il dolciere Salvatore Di Lorenzo, che hanno trovato intento a preparare i quaresimali, dolci tradizionali modicani.