Benessere

Dieta della papaya per dimagrire: frutto brucia grassi

Consigliata nelle diete rapide

La dieta della papaya per dimagrire un chilo in tre giorni. E’ semplice e si basa sul consumo di almeno otto porzioni al giorno di papaya suddivise nei vari pasti della giornata. La papaya deve essere sempre il primo piatto seguito da un secondo leggero a base di proteine.

E’ un frutto in grado di stimolare il metabolismo ed è noto per le sue proprietà antibatteriche o antinfiammatorie. La papaya aiuta a dimagrire, perché digestiva e bassa in calorie, ma molto ricca in nutrienti. Ma vediamo il menù tipo che può essere seguito nei tre giorni. Colazione: un the verde o caffè, un’abbondante macedonia di papaya, ananas e frutta di stagione, 4 fette biscottate integrali. Spuntino: uno yogurt magro con papaia fresca a pezzetti. Pranzo: un piatto iniziale con abbondante papaya tagliata a fette, 2 uova oppure un secondo di carne bianca (100 grammi) o 100 grammi di filetti di trota al vapore o alla griglia. Merenda: 100 grammi di papaya, the verde o caffè. Cena: un’insalata mista grande con papaya tagliata a pezzetti, un minestrone di verdure, 120 kilogrammi di calamari o di petto di tacchino.

Trattandosi di un regime alimentare molto restrittivo raccomandiamo di consultare il proprio medico curante prima di cominciare questa dieta o qualsiasi altra dieta pubblicato nel nostro sito. Questo tipo di alimentazione non è indicato per chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza. La papaya ha una consistenza delicata e una forma oblunga e può essere di color verde, giallo, arancio o rosa. Può pesare fino a 9 kg. Per esigenze di commercializzazione nella maggior parte dei casi non devono pesare più di 500 o 600 g, specialmente nelle varietà di piante nane, molto produttive e destinate generalmente alla esportazione, per essere più trasportabili e durare di più dopo la raccolta fino al momento del loro consumo.

La papaya contiene grandi quantità di vitamina A, soprattutto betacarotene , vitamina C e vitamina E. Queste sono sostanze estremamente preziose perché migliorano la circolazione, rinforzando le pareti arteriose, e prevengono i segni dell’invecchiamento della pelle. La presenza poi di licopeni e altri flavonoidi, di potassio e magnesio fa sì che la papaya si schieri come nostro alleato soprattutto nei cambi di stagione e nei momenti di affaticamento, quando le nostre difese immunitarie sono più deboli, rafforzandole e aiutandoci a combattere malattie infettive, influenza e stress.

La papaya contiene anche un altro principio attivo prezioso, la papaina, un enzima che è in grado di facilitare l’assorbimento delle proteine, garantendo all’organismo una completa azione digestiva. Ha un apporto calorico minimo: contiene solo 13 Kilocalorie per 100 grammi ed è fortemente consigliata nelle diete ipocaloriche dimagranti, soprattutto in quelle rapide “brucia grassi”, dagli effetti immediati.