Carabinieri

Rubano auto a Ispica: inseguiti e bloccati dai carabinieri

Denunciati tre minorenni

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato alla Procura dei minorenni di Catania tre minorenni che avevano progettato e messo in atto una serata scellerata ad Ispica. Verso le 23 avevano asportato una fiat 600 parcheggiata dal proprietario nei pressi di un esercizio commerciale.

I militari dell’Arma non appena era stato lanciato l’allarme si erano posti all’inseguimento del veicolo, che con sorpassi pericolosissimi sulla strada statale 115 in direzione Rosolini, avevano tentato di seminare la macchina dell’Arma. Nel corso dell’inseguimento era stata messa a repentaglio la sicurezza stradale della trafficata arteria, e dei militari dell’Arma. Dopo circa 5 chilometri di inseguimento sono stati fermati ed identificati. L’amara sorpresa è stata che si trattasse di giovanissimi, dai 14 ai 16 anni, tutti italiani e di fatto incensurati, due dei quali collocati in comunità per minori.

L’autoveicolo è stato riconsegnato al legittimo proprietario ed i tre sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale. Nel corso del week end i servizi di controllo del territorio volti alla prevenzione dei delitti contro il patrimonio, eseguiti da numerose pattuglie nei vari quadranti della giornata, su disposizione del Comando Provinciale di Ragusa, hanno permesso di sventare questo grave furto ad Ispica, e di bloccare un soggetto che aveva sottratto il camion di un’azienda agricola di Sampieri, con a bordo materiale per agricolture per circa 80.000 Euro.

Le attività dei Carabinieri proseguono incessantemente per tutto il lungo ponte del 1° maggio, e si indirizzano al meglio grazie alle segnalazioni dei cittadini.