Salute

Vaccino, in Italia aumenta la percentuale dei vaccinati

L'obbligo vaccinale sta dando i suoi frutti

L'introduzione dell'obbligo vaccinale sta dando i suoi frutti in Italia e la percentuale raggiunta sfiora l'obiettivo del 95%. Accolto da plausi e contestazioni, il decreto approvato a luglio 2017 ha aumentato il numero delle vaccinazioni obbligatorie da 4 a 10, portando così le coperture, secondo i dati aggiornati a dicembre 2017, a "un sensibile aumento per tutti i vaccini".

Le vaccinazioni contro il morbillo sono aumentate di ben il 4,4% in tutta Italia ma solo una regione, il Lazio, supera il 95% di bimbi immunizzati, ovvero la soglia, raccomandata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per limitare la circolazione di queste malattie e proteggere anche chi il vaccino non può farlo per motivi di salute o di età. Anche la copertura vaccinale contro la polio aumenta dell'1,21% rispetto al 2016, ma la metà delle regioni resta sotto la soglia di sicurezza del 95%. I dati si riferiscono al 2017 e sono stati diffusi dal Ministero della Salute.