Sociale

Bandiera lilla alla città di Avola

La prima in Sicilia a ricevere il riconoscimento

Avola è la prima città in Sicilia a ricevere la Bandiera Lilla, riconoscimento per quei Comuni che hanno un’attenzione particolare per il turismo accessibile a tutti, esempio di inclusione, e l'assessore ai Servizi Sociali Simona Caldararo si è recata a Bologna al salone Exposanità per rappresentare il territorio avolese.

Dopo la deliberazione dalla Giunta municipale e la firma della convenzione tra l'amministrazione comunale e la cooperativa sociale Bandiera Lilla per incrementare e migliorare l'accoglienza verso i turisti con disabilità, si è proceduto alla valutazione del territorio sui parametri di valutazione riferiti alla possibilità di ospitare turisti con disabilità motoria, visiva, uditiva e con patologie alimentari. “La nostra amministrazione – dice il sindaco di Avola, Luca Cannata - grazie alle politiche attuate per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ha superato con successo tutte le fasi del processo di valutazione per ottenere la Bandiera Lilla e rendere la nostra città accessibile anche alle persone con disabilità che vogliono visitarla”.

Uno degli scopi di Bandiera Lilla, infatti, è quello di rendere l'informazione disponibile in maniera capillare ed efficace a un numero sempre più ampio di possibili utilizzatori attraverso comunicazione, anche web, e informazioni sull'accessibilità e fruibilità dei principali monumenti, musei, strutture culturali, ricreative, sportive, di ristoro e di sosta da parte di turisti con disabilità.