Carabinieri

Scicli, semina panico in un bar: arrestato

Un tunisino di 41 anni

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno tratto in arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni personali, Chtir Salem, 41 anni, tunisino, residente a Scicli.

La scorsa notte l’uomo in preda ad evidenti alterazioni dell’umore e della psiche aveva iniziato a minacciare il titolare di un bar della centralissima via Mormino Penna, ove spesso viene registrata la fiction del Commissario Montalbano, ed alla richiesta di lasciare il bar all’ora di chiusura, non vi ottemperava. Un minorenne ivi presente tentava di convincere l’uomo ubriaco ad allontanarsi ed a non infastidire la propria sorella, e veniva a sua volta aggredito dall’uomo che gli chiudeva una mano nella porta d’ingresso, procurandogli una lesione guaribile in 10 giorni.

I militari dell’Arma prontamente intervenuti hanno tentato di bloccare il 41enne ma hanno prima ricevuto diverse minacce di morte e successivamente uno dei Carabinieri ha subito un calcio alla gamba. Al termine dell’ammanettamento e dell’identificazione, il tunisino è stato tratto in arresto e posto a disposizione del P.M. di turno della Procura di Ragusa, Sodani. Posto ai domiciliari in attesa di giudizio. Il rapido ed efficace intervento dell’Arma dei Carabinieri su segnalazione del gestore ha permesso di evitare un’ulteriore serie di eventi pericolosi.