Internet

Le potenzialità del mercato italiano nel segmento dei giochi online

In crescita vincite in denaro

Il valore del mercato italiano dei giochi online regolamentati con vincita in denaro è in crescita del 34% rispetto al 2016, con un'incidenza del 7,2% rispetto al valore complessivo del settore gioco (sia online che offline).

In Italia si contano più di due milioni di giocatori online attivi e quasi il doppio, 3,7 milioni, possiedono attualmente un conto sulle piattaforme AAMS. È questa la fotografia emersa dall’infografica pubblicata da Slots Gratis Online relazionata ai risultati della Ricerca dell’Osservatorio Gioco Online 2017-2018. Operatori del mercato, rappresentanti della filiera, e concessionari di gioco intervenuti al convegno di presentazione dei risultati della ricerca, sono stati concordi nel constatare che sono diverse le ragioni che hanno contribuito alla sua crescita in primis “lo sforzo dello Stato che negli ultimi anni è stato volto a rendere i giochi sempre più controllati e trasparenti” cui si aggiunge “la sicurezza che si cerca di offrire ai giocatori”.

La tutela e l’interesse nei confronti del giocatore rappresentano elementi centrali per lo sviluppo del mercato la cui importanza si riflette dall'intensa attività di sviluppo, promozione e conoscenza del giocatore da casinò, ha dichiarato Bjorn Krantz, Cco di NetEnt, evidenziando le potenzialità del mercato italiano dei casinò online. “A tal fine la nostra software house è coinvolta in prima linea nel supporto degli studi e delle analisi dell'Osservatorio sul gioco online con il Politecnico di Milano con lo scopo di intercettare le preferenze di gioco dei casino players online italiani, a confronto con altre realtà internazionali che hanno un diverso livello di maturità”.

“Inoltre, nella nostra organizzazione commerciale è coinvolto un team di account manager italianissimi dedicati allo sviluppo degli operatori italiani nonché un 'Market Specialist' che coordina all'esterno e all'interno della nostra organizzazione la promozione e la conoscenza delle specificità proprie del mercato tricolore”, ha aggiunto. NetEnt è uno dei principali operatori nel panorama dei casinò online regolamentati AAMS e risulta tra le prime scelte del giocatore italiano di casinò. Dichiarandosi soddisfatto di operare nel nostro mercato attraverso l’offerta di prodotti di gioco innovativi, Krantz, riferendosi al bando per le 120 nuove concessioni, ha sostenuto che sono ancora tantissime le opportunità di sviluppo del business in Italia su cui la società intende puntare. “Siamo orientati sicuramente allo sviluppo del mobile e del live casino che ancora manifestano margini di crescita importanti. Con la nuova assegnazione di 120 licenze emesse dall’ente regolatore prevediamo che la nostra posizione si rafforzerà ulteriormente negli anni a venire”.

Illustrando le novità che la software house introdurrà nel mercato dei casinò online italiano nel prossimo futuro, Krantz ha spiegato che oltre a raddoppiare il lancio di nuovi giochi, NetEnt sta lavorando alla localizzazione di contenuti per ogni singolo mercato e che l’Italia sarà tra i primi a ricevere un’offerta ancora più mirata. “A partire da agosto sarà inoltre disponibile anche la nostra famosissima videoslot Gonzo’s Quest in versione virtual reality cui si aggiungono una serie di promozioni commerciali specifiche per l’Italia attraverso le quali cercheremo di supportare i nostri partner nella promozione dei nuovi giochi”. Le slot machine di NetEnt sono molto popolari tra i players italiani, basta pensare che nella top 10 dei titoli slot preferite, 7 sono targate NetEnt. “iGaming Media Buying Services” è un altro progetto su cui intende puntare la società per garantire la profilazione del giocatore da casinò: “si tratta di un marketing programmato che permette all’operatore di di risparmiare tempo e denaro avendo la possibilità di profilare il giocatore di casinò e di acquisire potenziali nuovi players. Studiare il comportamento del giocatore permette di minimizzare le spese di marketing e di raggiungere solo il target interessato”, ha concluso Krantz.