Cronaca

Carabinieri liberi dal servizio arrestano due aggressori

Avevano tentato di rubare un telefonino

Hanno circondato la vittima e dopo averla spintonata e fatta cadere a terra, l’hanno colpita con calci e pugni per poi rapinarla dell’I-Phone. A colpire è stato un gruppo di 5 malviventi, due dei quali, entrambi cittadini egiziani di 20 anni, uno già sottoposto all’obbligo di presentazione alla PG per precedenti reati, sono stati arrestati da due Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese, in quel momento liberi dal servizio e in abiti civili, che avevano assistito alla scena da lontano.

Ieri notte, transitando in via Gioberti, i Carabinieri hanno visto il branco colpire violentemente un 25enne brasiliano e sono immediatamente intervenuti. Tre dei rapinatori sono riusciti a dileguarsi, mentre due di loro sono stati raggiunti ed hanno tentato di evitare l’arresto spintonando i Carabinieri che, con l’aiuto di una pattuglia giunta in assistenza, li hanno bloccati e ammanettati. Nelle tasche di uno degli arrestati, i militari hanno trovato e recuperato il telefono rubato, subito riconsegnato alla vittima che, nel frattempo era stata soccorsa e medicata, al Pronto Soccorso del Policlinico Umberto I, per traumi contusivi alla testa, alla faccia e alla mano, e giudicato guaribile in 7 giorni.

Gli arrestati, accusati di concorso in rapina, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza in caserma, in attesa del rito direttissimo. Le indagini dei Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese procedono al fine di identificare gli altri tre complici.