Infrastrutture

Ok della Commissione Lavori Pubblici al raddoppio della RG-CT

Adesso la parola passa al Ministero per l'Economia e al Cipe

Quella di ieri potrebbe essere stata una giornata determinante nell'ambito del complesso iter per la realizzazione del raddoppio della Ragusa-Catania. E' stato infatti dato il via libera da parte del Consiglio Superiore nazionale dei lavori pubblici per la realizzazione dell'ammodernamento della S.S. 514.

Alla seduta della Commissione Lavori Pubblici tenutasi a Roma e durata più di 3 ore, è intervenuto il Sindaco di Chiaramonte Gulfi, Gurrieri, come esponente della delegazione dei sindaci presenti, che ha evidenziato come alla S.S. 514 siano legate due problematiche, attualmente motivo di preoccupazione, ovvero le difficoltà gestionali dell’aeroporto di Comiso e la grave crisi del settore agricolo vittoriese, entrambe causate anche dall’inesistenza di vie di collegamento alternative, ed è stato evidenziato anche il notevole ritardo dell’invio del progetto allo stesso Consiglio.

L’Assessore alle Infrastrutture della Regione Sicilia, on. Marco Falcone, ha dato il suo parere favorevole, ed ha evidenziato come le criticità in ambito tecnico, scaturite durante la riunione, debbano trovare soluzione nella stesura del progetto esecutivo. Nella prima parte dell’incontro era anche presente il Sindaco di Ragusa Federico Piccitto. Il Presidente Massimo Sessa, nel suo intervento conclusivo, ha invitato tutti i membri del comitato a lavorare tenendo presente che l’arteria verrà realizzata poiché estremamente necessaria per il territorio.

Tutti gli atti complementari che costituiscono i nuovi passaggi verso la realizzazione dell'opera, sono stati votati all'unanimità dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Grande soddisfazione è stata espressa da Salvatore Palermo, Sindaco di Francofonte, Sebastiano Gurrieri, Sindaco di Chiaramonte Gulfi, Saverio Bosco, Sindaco di Lentini, Vito Cortese, Sindaco di Vizzini, Giovanni Verga, Sindaco di Licodia Eubea, Salvatore Mangiameli, Assessore del Comune di Carlentini, che hanno visto così premiato il loro impegno.

Soddisfatto anche il parlamentare regionale del PD on. Nello Dipasquale che parla di grande risultato raggiunto grazie all'impegno del Governo Renzi che, nel Patto per il Sud, ha deciso di finanziare l'opera. Adesso il progetto verrà esaminato dal Ministero dell’Economia, per la valutazione di sostenibilità, e quindi al Cipe, gli ultimi due passaggi per la posa della prima pietra.