Salute

Genova, al Gaslini nuovo farmaco per i bambini di pietra

Al via una sperimentazione

All’ospedale Gaslini di Genova un nuovo farmaco per i “bambini di pietra. E’ il primo centro mondiale che ha avviato la somministrazione del farmaco, in via sperimentale, che può bloccare l'insorgenza della fibrodisplasia ossificante progressiva.

Lo ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa, il direttore generale Paolo Petralia. In Italia ci sono 34 casi di questa malattia che colpisce una persona su 2 milioni. E' considerata malattia rarissima che genera l'ossificazione di muscoli, tendini e legamenti e al momento senza cura. Il Gaslini è capofila a livello internazionale della sperimentazione che vede coinvolti quattro pazienti tutti in cura al Gaslini di età compresa tra i 18 e i 20 anni. La sperimentazione del farmaco, studiato in un laboratorio di ricerca americano, è iniziata al Gaslini, nelle prossime settimane vedrà coinvolti anche la Mayo Clinica in America e il Royal National Orthopaedic Hospital in Gran Bretagna. I risultati si avranno tra due anni.