Cronaca

Ragusa, Finanza sequestra area adibita a lavaggio abusivo

Vicino al mercato ortofrutticolo

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, hanno scoperto e sottoposto a sequestro un autolavaggio abusivo per mezzi pesanti nei pressi del mercato ortofrutticolo di Vittoria.

In particolare, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Ragusa hanno constatato l’operatività dell’autolavaggio industriale che è risultato privo delle prescritte autorizzazioni in materia di tutela ambientale. La struttura, di circa mq. 1500 utilizzata per il lavaggio dei mezzi adibiti al trasporto pubblico, è risultata anche priva di impianto di smaltimento delle acque “nere” e di relativo collegamento alla rete fognaria. Gli autolavaggi producono rifiuti liquidi costituiti dalle acque reflue industriali che vengono spesso convogliate, in maniera illecita, direttamente nella rete fognaria senza un preventivo trattamento di depurazione, oppure in vasche a tenuta stagna che difettano di adeguata impermeabilizzazione, consentendo in tal modo il pericoloso sversamento dei liquidi.

L’area è stata sottoposta a sequestro penale e il responsabile, nonché gestore dell’impianto, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per gestione illecita di autolavaggio industriale e smaltimento illecito di rifiuti dannosi. L'operazione di servizio si inquadra nell’ambito di un dispositivo di prevenzione, monitoraggio e controllo del territorio della provincia di Ragusa finalizzato alla tutela dell’ambiente. La Polizia di Stato denuncia per rissa i genitori di un bambino di 10 anni vittima di un atto di bullismo e il bullo che lo aveva umiliato.

Il bullo si pulisce le scarpe sporche su un bambino, i genitori si fanno giustizia da soli e scoppia la rissa all’interno di una sala giochi di Ragusa. Provvidenziale l’intervento di un poliziotto libero dal servizio che disarma il padre che colpiva ripetutamente con una mazza ferrata un minore. (Foto repertorio)