Appuntamenti

Sagra della ricotta: festa dei sapori e dei saperi

In scena il Romanzo Verghiano

Tutto pronto per il tradizionale Romanzo Verghiano scritto e diretto dal regista Lorenzo Muscoso e prodotto dalla Dreamworld Pictures che si terrà in occasione della 44 Sagra della ricotta di Vizzini.

L'evento che continua ad appassionare migliaia di turisti provenienti da tutta l'Isola, quest'anno verrà messo in scena all’antico ed elegante Circolo Culturale “La Verghiana”. Una scelta che celebra ambienti della memoria storica di Giovanni Verga proponendo un ricco programma che si distingue e rappresenta una certezza concreta. Questa nuova manifestazione, sostenuta dagli ex Sindaci Marco Sinatra e Pippo Li Volti, promotori di uno sviluppo locale, è caratterizzata da un itinerario che si realizza all’interno dei saloni, nei quali avranno luogo le varie performance.

Il pubblico avrà così la possibilità di assistere all'originale Duello tra compare Alfio e Turiddu che verrà proiettato in uno schermo gigante, poi si allegrerà con i brani del Cantastorie per voce del Maestro Luciano Busacca e seguirà le composizioni folkloristiche sonore dei Bella Morea (Francesco ed Emanuele Bunetto) e infine, assisterà ai frammenti teatrali di Cavalleria Rusticana (Massimo Laferla, Paolo Randello), l’Amante di Gramigna (Danilo Carciolo, Greta D’Antonio), Jeli il Pastore (Marzio Penna). A far da cornice a tutto l’ inedita Mostra fotografica “Frammenti Verghiani” sempre diretta da Muscoso che verrà inaugurata il 24 e dove saranno riprodotte location e azioni teatrali delle celebri novelle veriste.

Una nuova occasione per il 25 Aprile di rivivere questo momento di comunità nella scoperta dei sapori caseari con degustazioni di ricotta e derivati, nel ritrovare tradizioni, costumi e saperi di un città che reclama la propria identità contro ogni obiezione politica e che mostra, ancora una volta, una forza culturale assoluta che promuove una formazione artistica e una valorizzazione di luoghi e territori in linea con quelle direttive promosse dal Ministero dei Beni Culturali e Parlamento europeo.