Violenza

Vittoria, sei borse lavoro per donne vittime di violenza

Protocollo tra Comune e Prometeo

Sei borse lavoro per altrettante donne vittime di violenza. E’ questo il fine del protocollo d’intesa tra il Comune e l’Associazione Prometeo onlus. Il protocollo è stato sottoscritto dall’assessore ai Servizi sociali, Daniele Barrano, e dal presidente dell’associazione, Luisa Iudice.

Sulla scorta del progetto “Ali di farfalla”, approvato dal Dipartimento Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l'associazione offrirà al Comune la possibilità di fruire di sei borse lavoro a sostegno di altrettante donne vittime di violenza che siano residenti nel territorio comunale e che abbiano presentato formale denuncia. Il periodo di tirocinio previsto è di sei mesi, mentre il protocollo d’intesa avrà la durata di un anno. “Come assessorato – sottolinea Barrano – rivolgiamo particolare attenzione alle cosiddette fasce deboli, vale a dire minori, donne, famiglie in difficoltà socio-economica.

Ci poniamo come obiettivi la ricerca di strategie di contrasto ai fenomeni sociali che ostacolano i diritti fondamentali della vita dei cittadini, fra i quali l’emarginazione sociale, la povertà economica e culturale, il disagio giovanile, l’inclusione sociale di popolazioni di Paesi terzi. La stipula del protocollo ci consente di fornire sostegno a donne in difficoltà che hanno bisogno di aiuto. Ringrazio l’Associazione Prometeo per avere voluto condividere con noi questo percorso”.