Benessere

Dieta dopo Pasqua: dimagrire in 4 giorni

Depura l'organismo dai liquidi e zuccheri in eccesso

La dieta restrittiva dopo Pasqua dura tre o al massimo quattro giorni. Depura l’organismo e fa dimagrire di circa un chilo. Ecco cosa si mangia in un menù tipo che può essere seguito non oltre i giorni consigliati.

Colazione: una fetta di colomba (60 g), té o caffè senza zucchero o con dolcificante. Spuntino: un kiwi e una tisana ai semi di cumino. Pranzo: 150 gr di petto di pollo o prosciutto cotto sgrassato o petto di tacchino o pesce bianco tipo merluzzo, 200 gr di fagiolini verdi o verdura a foglia verde, un pacchetto di crackers tipo o 4 gallette di riso o mais, 10 gr cioccolato fondente e una tisana sgonfiante senza zucchero. Merenda: uno yogurt. Cena: due uova con 100 grammi di patate o in alternativa una scatola di tonno al naturale in insalata con 100 gr di patate e rucola o 200 gr di legumi lessi con 100 gr di mais.

Spinaci o broccoli al vapore (200 gr) con un cucchiaino di grana o insalata a volontà con succo di limone o aceto di mele. Infine 200 g di ananas o fragole + 10 gr cioccolato fondente o al latte. Come sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.