Segnalazione

Vittoria, cimitero senza acqua per Pasqua: è polemica

Disagi per cittadini in visita ai parenti

“Non c'e' pace nemmeno per Pasqua per i visitatori del Cimitero di Vittoria, specie se oltre a dover sopportare la sporcizia e l'incuria si vedono pure mancare l'acqua per i fiori dalle fontane”. A denunciare la questione è il consigliere comunale del Pd, Giuseppe Nicastro.

“Un Amministrazione Comunale così – commenta Nicastro - non si era mai vista in tutta la storia della Città, roba da Guinness dei primati. Ci corre l'obbligo segnalare che nella giornata di Pasqua, molti visitatori dopo aver acquistato i fiori da donare ai propri cari non li hanno potuti deporre sui vasi delle tombe in quanto è venuta a mancare l'acqua dalle fontane del Cimitero. I visitatori sclerati, arrabbiati e innervositi per il disservizio, giravano il Cimitero a rotazione, fontana per fontana, sembrava ci fosse una caccia al tesoro, tutti alla ricerca di acqua che non usciva da nessuna fontana.

Molta gente, non potendo sistemare i fiori nei vasi hanno preferito ritornare a casa con i fiori in mano, pare addirittura che molti visitatori hanno dovuto chiedere qualche goccio d'acqua ai fiorai del cimitero, persone che hanno dovuto versare persino l'acqua che avevano nelle loro borse ad uso personale, senza contare i tanti visitatori che hanno dovuto riempire i recipienti di acqua in una fontana di un distributore di benzina nei pressi del Cimitero, per poi ritornare nelle tombe dei loro cari”. Nella lunga nota Nicastro spiega che l’Amministrazione comunale ha avvisato i cittadini, tramite un post su Facebook, che il cimitero nella giornata di Pasqua chiudeva alle ore 13.

“Chiediamo all'Amministrazione Comunale – conclude Nicastro - di intervenire al più presto, di tenere il Cimitero nelle condizioni funzionali per dare il servizio spettante ai Cittadini nel rispetto del luogo che è' per tutti un luogo Sacro”.