Salute

Mimic.Ha, la mano robotica: progettata dai Bros Robotics

Mano di bambino: primo prototipo

Una mano animatronica chiamata Mimic.Ha è stata progettata dai D.A.M.Bros Robotics, un gruppo di giovanissimi progettisti ed ingegneri che si occupa anche di elettronica e robotica applicata.

A lavorare al progetto sono stati i tre fratelli, fondatori del gruppo, Marco, Donato e Mauro D'Ambrosi assieme ad Alessandro Pauciulo e Sveva Germana Viesti. Il primo prototipo della Mimic.Ha rappresenta la mano di un bambino. La parte esterna è stata realizzata con una copertura in silicone di grado medicale adatta all'utilizzo da Viesti, creatrice di effetti speciali per il cinema con il sogno di poter sfruttare le sue conoscenze non solo per le arti ma anche nel campo medico. Adesso i progettisti stanno lavorando per fornire alla mano un sensing ovvero la capacità di captare la presa attraverso sensori tattili e subito dopo vogliono perfezionare il sistema per intercettare la mano in base alla persona che la deve ricevere.

Tutti passaggi che richiedono ancora qualche anno di lavoro e che mira ad abbassare il costo della protesi dalle attuali 10 mila euro ai mille euro. (Foto web)