Tradizioni

Presentato a Modica il progetto "Tastami"

Un progetto di food design

E' stato presentato dall’Architetto Salvatore Spataro al Direttore del Consorzio del cioccolato di Modica, Nino Scivoletto il progetto Tastami. Si tratta di nove cioccolatini che raccontano una antica maestria artigiana siciliana, della linea Design Meets Sicily.

Un progetto di food design volto a rinnovare la cultura e il senso di un gusto antico. Il nome ricorda il verbo dialettale tastare, assaggiare, simile all’inglese to taste. Tastami è un omaggio alla grande vocazione artigianale della Sicilia. Questi nove cioccolatini provano a rinnovarne il ricordo. Sono stati ideati per essere realizzati con il cioccolato di Modica, uno dei simboli dell’eccellenza dolciaria siciliana. Essi si presentano grezzi e granulosi con le tipiche striature dovute alla lavorazione a freddo di questo particolare cioccolato. I singoli cioccolatini raffigurano i seguenti oggetti: -Maidda: Attrezzo siciliano della tradizione rurale che in passato veniva utilizzato per impastare la farina -Cavagna: Piccolo contenitore realizzato con la canna utilizzato per trasportare la ricotta -Càntaro: Vaso da notte in ceramica di forma cilindrica, col labbro svasato. -Cafiso: Unità di misura usata per misurare la quantità di olio di oliva -Nassa: Trappole per la cattura di pesci, molluschi e crostacei. Realizzate in Sicilia con vimini intrecciato.

-Truppietto: Piccola trottola di legno per un antico gioco siciliano -Cannistro: Cesta in canna e “agliastru” (olivo selvatico) utilizzata per riporre alimenti di varia natura -Raccogli fico: Attrezzo conico dentellato utilizzato per la raccolta dei fichi -Bummulu: Orcio in terracotta per mantenere fresca l’acqua. Il prototipo della confezione dei Tastami è da oggi esposto in una apposita vetrina del Museo del Cioccolato di Modica e il Direttore Scivoletto ha assunto impegno di presentare il progetto in occasione di un prossimo evento legato al cioccolato e alla cultura.