Politiche

Ragusa, Pd stringe tempi per Amministrative

Dopo voto nazionale

L’occasione è stata la riunione della direzione cittadina Pd per l’analisi del voto di domenica scorsa ma soprattutto per fissare i tempi (molto stretti) per le amministrative di primavera.

Ed infatti nella sede provinciale del partito, presenti il deputato regionale Nello Dipasquale, il capogruppo Mario D’Asta e il consigliere comunale Mario Chiavola. il segretario comunale Peppe Calabrese, dopo “il ringraziamento agli elettori che hanno sostenuto i candidati del partito sia nei collegi uninominali che in quelli plurinominali di Camera e Senato” ha rivolto loro “l’invito a un ulteriore impegno per le prossime e oramai imminenti elezioni amministrative”. E a tal proposito la direzione cittadina, all’unanimità “muovendosi nel solco e in continuità rispetto al percorso politico già stabilito nelle precedenti riunioni dei mesi scorsi, percorso sempre volto in maniera chiara e inequivocabile alla creazione di una larga coalizione, ha affidato il compito ad una ristretta delegazione di un ultimo e definitivo tentativo di dialogo con tutti quei movimenti e partiti che si muovono e si riconoscono nel perimetro politico dell’area moderata e progressista.

Tentativo da svolgere attraverso la convocazione di un vero e proprio tavolo attorno al quale confrontarsi per giungere a quella quanto mai necessaria sintesi politica”. Stretti, anzi molto stretti, come dicevamo all’inizio, i tempi che il Pd cittadino si è dati tanto da “fissare alla delegazione nominata un ristretto lasso di tempo, non più di una settimana, per svolgere e portare a termine l’incarico ricevuto”. Ed in proposito si ribadisce che il partito è “sempre aperto al dialogo e al confronto, ma allo stesso tempo quanto mai determinato a iniziare da subito e quindi entro il mese di marzo la campagna elettorale per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale di Ragusa che vede in campo il candidato sindaco già individuato nella figura del proprio segretario cittadino Peppe Calabrese”.

Pertanto la direzione si è autoconvocata per venerdì prossimo per valutare le risultanze del lavoro svolto dalla delegazione e per dare il definitivo via libera alla lista dei candidati del Pd al prossimo Consiglio comunale. Nel corso della riunione, naturalmente la prima parte era stata dedicata ad analizzare i dati emersi dalle elezioni nazionali celebrate appena sei giorni fa. “Analizzate le ragioni del non soddisfacente risultato elettorale ottenuto dal Pd a livello nazionale” si è tuttavia “evidenziato come il risultato ottenuto dal partito nella città di Ragusa, attestatosi attorno al 16%, sia un risultato notevolmente superiore al dato del Pd a livello regionale, dimostrando ancora una volta il buon radicamento che il partito ha in città e che dà fiducia per un percorso di ripartenza verso una nuova stagione politica”.

La direzione ha poi stabilito di condividere appieno la linea politica emersa subito dopo il voto nazionale, con il Pd all’opposizione, e di non volere sostenere alcun governo formato da forze estremistiche e populiste che tanto in antitesi sono con i valori fondanti del Partito Democratico. (da.di.)