Ragusa, troppi incidenti tra via Scrofani e via Odierna

Incrocio pericoloso

Croce e delizia di automobilisti e di cittadini in genere, le strade cittadine e quelle extraurbane. Questa volta una brutta notizia e una buona. Ragusa in Movimento lamenta la pericolosità dell’incrocio tra via G.B. Odierna e via Gen. Scrofani dove si verificano numerosi incidenti.

Il presidente dell’associazione, Mario Chiavola, dopo il verificarsi dell’ennesimo scontro tra automobili, chiede all’amministrazione comunale un semplicissimo quanto importante provvedimento, l’installazione di un segnale di stop. Afferma infatti Chiavola “l’indignazione corre sui social network e come associazione ci siamo posti il problema di farci portavoce di una evidente necessità. Alla luce dei numerosi incidenti che si registrano nel crocevia in questione, è indispensabile dotare lo stesso di adeguata segnaletica verticale. Non è che dobbiamo per forza aspettare che qualcuno si faccia male seriamente o, peggio ancora, ci scappi il morto.

E’ utile intervenire in chiave preventiva. E chiediamo dunque a gran voce all’amministrazione comunale di verificare, di effettuare un sopralluogo, di raccogliere, se necessario, le testimonianze dei residenti circa la pericolosità del sito in questione e di agire. Solo così potremo evitare di assistere ancora ad episodi come quello dell’altro ieri”. La buona notizia invece giunge dall’associazione Pericentro ed è quella della messa in sicurezza del crocevia di Poggio del Sole, sulla provinciale Ragusa mare. Infatti, come annunciato appena due giorni fa dal presidente dell’associazione che raccoglie i comitati spontanei delle varie contrade extraurbane, Giuseppe Cavalieri, il Libero Consorzio Comunale (ex Provincia), ha provveduto al rifacimento della segnaletica orizzontale dell’incrocio sulla trafficatissima arteria di collegamento con Marina di Ragusa e con le contrade che le stanno a monte.

Da Pericentro giungono ringraziamenti sia ai vertici del Libero consorzio comunale, e naturalmente anche al personale dell’ente, per l’azione portata avanti, ma anche l’auspicio “perché venga avviato l’iter per la creazione di una rotatoria nella zona in questione, sulla falsa riga di quanto già accaduto in contrada Gatto Corvino, e che questo possa andare avanti senza intoppi e consegnare alla comunità dei residenti la creazione di una infrastruttura da noi auspicata per abbattere il più possibile, in zona, i problemi riguardanti la sicurezza veicolare”.

Infine il presidente Cavalieri ricorda che “nel mese di ottobre scorso assieme a Peppe Calabrese, fondatore dell’associazione e dimessosi dalla carica per candidarsi a sindaco di Ragusa, avevamo sollecitato questi interventi che si rendevano necessari per assicurare la dovuta sicurezza ai residenti. Finalmente, dopo settimane di attesa, siamo riusciti nell’intento e abbiamo incassato un altro risultato”. (da.di.)