Economia

Niente dissesto per il Comune di Modica

La notizia arriva dalla Corte dei Conti

"La Corte dei Conti ci ha dato ragione. Nessun dissesto per il Comune di Modica. Oggi deve essere un grande giorno per tutta la Città, anche per chi sperava nel contrario per motivi personali.

Ringrazio quanti hanno sempre creduto nelle nostre ragioni e anche chi si è sobbarcato una lunga trasferta fino a Roma pur di tenere aggiornata la Città minuto per minuto". Così il sindaco di Modica Ignazio Abbate sul suo profilo facebook ha reso nota la notizia della decisione della Corte dei Conti che quindi ha dato ragione all’amministrazione comunale riguardo al ricorso sul Piano di Riequilibrio. Palazzo San Domenico è stato rappresentato dall’avvocato Antonio Barone. Niente dissesto, dunque, visto che i magistrati amministrativi hanno sostenuto dato ragione ad Abbate e alla sua giunta.

Un risultato che fa tirare un sospiro di sollievo a tutti i cittadini e che sicuramente farà affrontare la campagna elettorale ormai prossima del primo cittadino. In particolare, le Sezioni Riunite hanno evidenziato la "non reiterata" violazione del piano di riequilibrio. La sentenza non solo da la possibilità di poter ripianare i debiti del Comune di Modica secondo l’ultima legge che consente di spalmare fino a 20 anni ma, addirittura, consegna piena liceità al piano approvato alla fine del 2015. Quella scritta dagli Avvocati Antonio Barone e Aristide è sicuramente una pagina di giurisprudenza storica per tutta l’Italia.

"Su chi sperava in un disastro della Città per un proprio tornaconto personale e per poter colpire il sottoscritto - dichiara infine il Sindaco Abbate - preferisco non esprimere giudizi personali, i modicani hanno occhi e orecchie per potersi fare la propria idea e trarre le giuste conclusioni".