Diocesi

Diocesi, Ragusa si prepara a festeggiare San Giuseppe

Anche senza il patrocinio del Comune

Prenderanno il via sabato 10 marzo i festeggiamenti in onore di San Giuseppe nel centro storico superiore di Ragusa.

La festa esterna, invece, è in programma domenica 18 marzo con la suggestiva processione che, come sempre, si snoderà per le principali vie della zona parrocchiale, nel cuore dell’antico abitato di Ragusa. “Come San Giuseppe – chiarisce il parroco del Santissimo Salvatore di Ragusa, padre Giovanni Mandarà – dobbiamo chiedere a Dio di donarci la facoltà di non anteporre la norma alla tenerezza, di non spegnere i sogni, di non sminuire le nostre vite che, quando sono donate a Dio, fioriscono”. Il novenario è in programma dal 10 al 18 marzo.

Ogni giorno (le sante messe sono in programma alle 10 e alle 18, quest’ultima con omelia e canti, mentre la recita del Rosario e la coroncina è fissata alle 17,15) si alterneranno varie comunità parrocchiali. I canti, durante la novena, saranno eseguiti dai vari cori parrocchiali. Le offerte in denaro da parte dei fedeli, per la festa in onore di San Giuseppe, saranno esclusivamente ricevute in Chiesa. Non passerà alcuna commissione. Dalle offerte sarà devoluta una somma destinata in beneficenza. I fedeli potranno illuminare e addobbare i loro balconi lungo le vie dove si snoderà la processione che sarà accompagnata dal corpo bandistico “San Giorgio – Città di Ragusa” e durante la quale sarà recitato il Santo Rosario, intercalato da canti.

Il comitato dei festeggiamenti, si rammarica per il fatto che il Comune di Ragusa non abbia voluto fornire alcun sostegno alla festa, forse considerando la stessa di Serie B rispetto ad altre che animano il centro storico superiore. Il comitato ringrazia, quindi, gli sponsor e i fedeli con il sostegno dei quali è possibile portare avanti i festeggiamenti in onore di San Giuseppe.