Calcio

Fiorentina piange la morte di Davide Astori: morto a 31 anni

A Udine

Oggi pomeriggio la Fiorentina è rientrata a Firenze, dove ha raggiunto il centro sportivo attiguo al Franchi.

Ad attenderli, davanti allo stadio radunati centinaia di tifosi, con striscioni e sciarpe attaccate ai cancelli dello stadio, tutti per ricordare il capitano Davide Astori morto la scorsa notte nell’albergo a Udine dove la squadra viola era in ritiro in vista della partita di oggi. Secondo le prime informazioni a causare la morte del giocatore sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio. La partita è stata rinviata per decisione del commissario della Lega Calcio, Giovani Malagò. Poco dopo la notizia che tutte le partite della serie A sono state rinviate.

Ad accorgersi di quanto successo sono stati il massaggiatore e alcuni compagni di squadra. Il capitano, che dormiva da solo, non si è presentato per la colazione e quando sono andati a cercarlo lo hanno trovato ormai senza vita.