Sicurezza stradale

Giro di vite a Modica per i motocicli irregolari

Su disposizione del comandante della Polizia Municipale

La Polizia Municipale di Modica al lavoro su disposizione del Comandante del Corpo Rosario Cannizzaro contro la circolazione di ciclomotori e motocicli rumorosi e senza le caratteristiche previste dal codice della strada.

In particolare sono stati sequestrati tre ciclomotori modificati nella cilindrata e nelle caratteristiche costruttive. I conducenti, per sfuggire ad un’eventuale identificazione, avevano, addirittura, manomesso il targhino. Oltre ad alcuni mezzi sequestrati perché i conducenti non indossavano il casco protettivo, altri sono stati sequestrati perché sprovvisti della copertura assicurativa. In un caso la targa rilevata nel ciclomotore sequestrato e modificato, non risultava abbinata ad alcun veicolo. L’operazione viene effettuata da pattuglie in abiti civili e con auto civetta anche nei pressi degli istituti scolastici, dove gli studenti lasciano in sosta, durante le lezioni, i loro ciclomotori modificati e andrà avanti anche nei prossimi giorni.

“Facciamo un appello ai genitori – dichiara il comandante – affinchè siano attenti agli scooter dati in uso ai propri figli. E’ chiaro che le sanzioni che vengono comminate sono a carico loro giacchè risultano quasi sempre intestatari dei veicoli e rischiano, quindi, la denuncia penale per incauto affidamento”.