Cultura

Restituita al suo splendore la tela di San Giorgio a Modica

Grazie ad un restauro promosso da Club Inner Wheel e Rotary club

Si è svolta domenica scorsa nel Duomo di San Giorgio in Modica, la cerimonia di scopertura della tela di San Giorgio e il drago, il cui restauro è stato promosso dal Club Inner Wheel Ragusa Contea di Modica e dal Rotary Club di Modica.

La tela del sec. XVIII, attribuita al pittore netino Costantino Carasi, della scuola napoletana, raffigura San Giorgio che uccide il drago e salva la principessa figlia del re di Libia. Il delicato intervento di restauro, che ha impegnato notevolmente la restauratrice dott.ssa Gaetana Ascenzo in quanto il dipinto risultava largamente danneggiato, ha fatto tornare agli antichi splendori l’opera.

La cerimonia, molto partecipata, ha visto la presenza del Sindaco di Modica Ignazio Abbate e del suo Vice Giorgio Linguanti, del parroco Padre Giovanni Stracquadanio, di numerosi fedeli e, naturalmente, dei soci Inner e Rotary, i cui presidenti, Anita Portelli e Filippo Castellet hanno espresso tutta la loro soddisfazione per aver restituito all'arte e al culto l'importante documento pittorico.