Commercio

Ascom Ragusa: formazione antiriciclaggio

Rivolta agli agenti immobiliari iblei

Vertice degli agenti immobiliari della provincia iblea, all'Ascom di Ragusa. Nel contesto di una giornata di formazione sulla normativa antiriciclaggio coordinata dal presidente provinciale Fimaa, Ivan Tirrito, è stato possibile prendere atto della relazione di Antonino Barberi alla presenza del presidente regionale Fimaa Antonino Nicolosi.

“In Fimaa – sottolinea Tirrito – siamo convinti che l’agente immobiliare non sia un semplice mediatore ma un professionista del settore che sempre più viene responsabilizzato nell’esercizio delle proprie funzioni. La chiave vincente, come in ogni settore, è la preparazione professionale, il rispetto della deontologia e la serietà con il quale ognuno di noi si rivolge al mercato del mattone”. La giornata è stata caratterizzata dall’assimilazione della nuova disciplina normativa che regola l’obbligo per il mediatore (come per gli avvocati, i commercialisti, i notai) di redigere l’antiriciclaggio a tutti i soggetti che spostano o pensano di spostare somme di denaro. La nuova disciplina, ancora più restrittiva, prevede che la misura dell’antiriciclaggio sia allargata anche ai soggetti che non hanno ancora concretizzato un reale trasferimento di fondi.

“Fimaa – dice Tirrito – non entra nel merito del decreto ma rispetta comunque il volere del legislatore formando i professionisti del settore immobiliare. Gli agenti immobiliari professionisti dell’area iblea hanno messo in campo tutto il proprio interesse sulla tematica in questione sottolineando che si impegneranno per attuarla scrupolosamente come, d’altronde, imposto dall’obbligo normativo”.