Regione

Vittoria, integrazione del Piano di zona

Arriva parere positivo

“Abbiamo ricevuto dal Nucleo di valutazione dell’assessorato regionale alla Famiglia e alle Politiche sociali il parere di congruità definitiva all’integrazione del Piano di zona 2013-2015 per il Distretto socio-sanitario 43, che vede il Comune di Vittoria capofila.

Si tratta di un riconoscimento fondamentale che ci consentirà di garantire la riattivazione di numerosi servizi sul territorio che erano rimasti fermi al palo per l’assenza di fondi”. L’assessore comunale ai Servizi sociali, Daniele Barrano, esprime soddisfazione per l’impegno mantenuto dalla Regione dopo che lo stesso esponente della Giunta Moscato aveva avviato nelle scorse settimane una proficua interlocuzione con l’assessore regionale Mariella Ippolito. “L’esponente del Governo Musumeci, che ringrazio per la sua operatività – prosegue Barrano – ha fornito gli impulsi necessari perché l’iter venisse istruito senza ulteriori perdite di tempo.

E, infatti, il documento pervenuto a Palazzo Iacono dal Nucleo di valutazione ci consente di potere ottenere l’integrazione finanziaria per diversi progetti. Il Comune potrà dunque sostenere, dopo un blocco di diversi anni da parte della Regione nell’erogazione dei contributi, l’attività del Centro per neuromotulesi, e potrà anche attivare misure di sostegno al reddito, l’assistenza per gli alunni con disabilità neurosensoriale, l’inclusione sociale per bambini con autismo, l’orientamento e l’assistenza al lavoro, i servizi in centri di aggregazione per minori e l’equipe socio-psico-pedagogica.

Proprio per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, ho già dato mandato agli uffici di predisporre i bandi perché si possa partire il prima possibile con la selezione del personale, considerato, tra l’altro, che mi sono battuto, prima da consigliere e ora da assessore, affinchè l’equipe potesse tornare nelle scuole della nostra città. Vogliamo garantire il dovuto sostegno a chi ha bisogno e continueremo ad ascoltare tutte le esigenze del territorio per definire le eventuali misure di supporto. Sento il dovere di ringraziare il mio predecessore, Gianluca Occhipinti, per il lavoro che ha svolto in questo ambito durante il suo incarico”.