Servizi sociali

Modica, servizio Asacom, chiarimenti di Rita Floridia

Dopo il tavolo tecnico svoltosi a Ragusa

In riferimento al tavolo tecnico tenutosi nella sede del Libero Consorzio Comunale di Ragusa che ha visto il confronto tra tutti gli assessori alle Politiche sociali dei comuni iblei, l'assessore ai Servizi Sociali, Rita Florida precisa che il Comune di Modica da tempo garantisce il servizio ASACOM, risultando fra l’altro forse l’unico in Provincia di Ragusa.

Il servizio ASACOM, ovvero il servizio di assistenza all’autonomia e comunicazione così come disciplinato dalla normativa, è un servizio che garantisce un’assistenza specialistica in ambito scolastico a tutti gli studenti con disabilità fisica, psichica o sensoriale, la cui gravità determini la necessità di assistenza per un regolare apprendimento scolastico, previa diagnosi funzionale certificata dal neuropsichiatra dell’ASP. La competenza a fornire questo Servizio è dei Comuni per le scuole elementari e medie, delle ex-Provincie per le scuole superiori.

Il servizio viene garantito per quanto riguarda i Comuni con risorse che gravano esclusivamente sul bilancio comunale senza nessun trasferimento regionale o statale. Ciò nonostante il Comune di Modica lo ha garantito sin dal primo giorno di questa legislatura. Da alcuni mesi si è appreso che l’ex-Provincia ha sospeso alcuni servizi scolastici ed extra-scolastici, rivolti a ragazzi disabili frequentanti le scuole elementari e medie, servizi che avrebbero dovuto garantire per legge i Comuni con proprie risorse economiche e che invece venivano garantiti, senza che i Comuni ne fossero a conoscenza, diciamo forse impropriamente dall’ ex- Provincia usufruendo fra l’altro anche di trasferimenti regionali. Un paradosso!!

Infatti per quanto riguarda i cinque utenti disabili modicani frequentanti le scuole dell’obbligo, impropriamente assistiti dall’ex Provincia, ben tre erano già assistiti anche dal Comune con il servizio ASACOM (duplicazione di servizio) in quanto regolarmente certificati, mentre per gli altri due che risultano privi della certificazione rilasciata dalla competente Neuropsichiatria, e che chiedono un servizio extrascolastico non obbligatorio per legge, il Comune si sta comunque attrezzando per cercare di garantirlo. L'assessore Floridia ha anche scritto al Presidente della Regione Sicilia, congiuntamente al Sindaco, come Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Modica e del Distretto 45, per proporre un emendamento alla legge regionale n°24 del 05/12/2016 finalizzato ad estendere i benefici di tale legge anche ai Comuni che sono chiamati a erogare gli stessi servizi – ASACOM, trasporto disabili etc. – agli alunni con disabilità delle scuole dell’obbligo e in misura anche maggiore rispetto alle ex province. La richiesta è stata trasferita dall’Ufficio di Presidenza al competente Assessorato per l’approfondimento e la valutazione.