Salute

Vuoi dimagrire? Mangia lentamente

La conferma arriva da un recente studio

Mangiare lentamente, non fare spuntini dopo cena e mettersi a tavola almeno due ore prima di mettersi a letto.

Sono tre consigli risaputi che vengono adesso confermati anche da uno studio pubblicato sul "British Medical Journal" in cui viene evidenziato come i cambiamenti in queste tre abitudini alimentari possono essere associati al dimagrimento. Lo studio ha messo sotto osservazione 60mila giapponesi con diabete che si sono fatti controllare tra il 2008 e il 2013. La velocità di masticazione è stata distinta in veloce, normale o lenta. All’inizio dello studio circa 33.455 persone mangiavano a una velocità normale, 4.192 indugiavano su ogni boccone. I “mangiatori lenti” erano tendenzialmente più sani e avevano anche uno stile di vita più salutare rispetto ai “mangiatori veloci” o “normali”.

Dopo che la metà del campione ha cambiato le proprie abitudini alimentari, i risultati hanno mostrato che rispetto a coloro che tendevano a divorare il cibo, chi mangiava a velocità normale aveva il 29 per cento in meno di probabilità di essere obeso, dato che saliva al 42 per cento per coloro che mangiavano lentamente. Anche la misurazione della circonferenza vita rispecchiava un andamento simile. Ugualmente influente rispetto all’Indice di Massa Corporea (BMI) era mangiare dopo cena e cenare o meno entro due ore dal riposo notturno.