Politica

Digiacomo candidato sindaco Comiso? Dipasquale appoggia Spataro

All'orizzonte una spaccatura interna al PD?

"Sto pensando di scendere in campo per la mia città: di candidarmi a sindaco di Comiso. Comiso, un mio grande amore. Vediamo. Ho informato di ciò il segretario comunale, provinciale e regionale del mio partito mettendomi a disposizione per ogni adempimento.

Ora ascoltiamo la città. Gli obiettivi? Grandi progetti, lavoro, cultura, bellezza, quelle cose che hanno segnato un momento importante per la storia di Comiso, momento che deve ritornare. L’alba sta per cominciare. Buon fine settimana!". Con questo post a sorpresa sul suo profilo facebook l'ex deputato regionale del PD Pippo Digiacomo annuncia la sua disponibilità a candidarsi per le prossime elezioni amministrative a futuro sindaco della città di Comiso. In questo modo potrebbe aprirsi una sfida tutta interna al PD e contro il sindaco uscente Filippo Spataro che naturalmente si ricandiderà per il suo secondo mandato.

Digiacomo alle scorse elezioni regionali aveva ottenuto 4287 ed aveva perso il suo posto all'ARS superato da Nello Dipasquale. Quest'ultimo oggi pomeriggio sulla ricandidatura di Filippo Spataro ha dichiarato: “Mi complimento con i vertici del Partito Democratico di Comiso per la decisione di appoggiare la ricandidatura del sindaco Filippo Spataro alle imminenti amministrative della città casmenea.

Ritengo che sia un’ottima scelta perché si premia il lavoro fatto in questi cinque anni, durante i quali Spataro ha dimostrato di essere un bravo amministratore, insieme alla sua squadra, riuscendo a tirar fuori dal pantano il Comune. L’impegno profuso per fuoriuscire dalla condizione di dissesto, situazione difficilissima in qualsiasi realtà amministrativa, già da solo è sufficiente per promuovere questa esperienza amministrativa”. “Sono certo che su Spataro - ha concluso l'on. Dipasquale - convergeranno tutte le forze democratiche che hanno a cuore la città di Comiso e dei suoi abitanti”. Una dichiarazione che appare come un consiglio a Digiacomo a mettere a tacere le sue intenzioni di scendere in campo. Staremo a vedere.