Cultura

Arte

A Vittoria in mostra dall'aeropittura al rigorismo

Curata da Giovanni e Livio Bosco

0

0

0

0

0

A Vittoria in mostra dall'aeropittura al rigorismo A Vittoria in mostra dall'aeropittura al rigorismo

Dall’Aereopittura al Rigorismo, passando per l’Iperrealismo, l’Op Art, il Nouveau realism, l’Astrazione geometrica, il gruppo Cobra, l'Azionismo viennese.

In mostra, allo spazio Edonè arte viva club, in via Cavour a Vittoria, una selezione di dipinti provenienti da una importante collezione privata che dimostra come nel corso degli anni siano cambiati i gusti dei collezionisti. La mostra, curata da Giovanni e Livio Bosco, è stata inaugurata sabato sera e si protrarrà sino al 21 gennaio 2018. Per il mese di dicembre gli orari in cui la mostra sarà fruibile sono la mattina dalle 11 alle 13, il pomeriggio dalle 17 alle 20. A gennaio, invece, soltanto il pomeriggio. Gli artisti di maggior interesse che sarà possibile ammirare sono Hermann Nitsch, Arman Fernandez, Turi Simeti, Giulio D'Anna e Luciano Ventrone.

E’ già ammirabile da ieri pomeriggio, invece, allo spazio Edonè Lab, al piano terra di palazzo Bertone, in via Cavour, sempre a Vittoria, la creazione più importante del maestro Franco Sarnari, “Il Mare che si muove”, un lavoro di trentasei metri quadrati, 2 x 18, realizzato tra il 1969 e il 1970. In esposizione il particolare destro del dipinto, formato da tre tele che raggiungono la lunghezza di quasi sei metri. Anche in questo caso, la mostra, ideata e curata da Giovanni e Livio Bosco, sarà fruibile sino a domenica 21 gennaio.

 

0

0

0

0

0

Mostra
Vittoria
Bosco
Edonè
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
A Vittoria in mostra dall'aeropittura al rigorismo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
A Modica la personale di Sandro Bracchitta
News Successiva
Opera di Cimbali all'aeroporto di Comiso