Auto storiche

A Modica fa tappa Asi Autoshow

Il 24 settembre

Il 24 settembre “Asi Autoshow” farà tappa a Modica. Lo annuncia il sindaco Ignazio Abbate dopo aver incontrato a Palazzo San Domenico Roberto Voi, presidente dell’Automotoclub Storico Italiano.

La manifestazione è la più importante nel panorama delle auto storiche in Italia ed ogni anno ha luogo in una regione diversa. In Sicilia c’era già stata nel 2005 nel versante occidentale, quest’anno gli organizzatori hanno scelto di esplorare il versante orientale. L’Asi Autoshow vuole creare un sentimento di coesione e condivisione dei tesserati accompagnando circa 120 equipaggi provenienti da tutta Italia in un’avventura che si snoda attraverso luoghi storici, ricchi di fascino e cultura. Il tutto ovviamente a bordo di auto storiche che trasformano il lungo serpentone in un vero e proprio museo itinerante. All’incontro erano presenti, oltre alla delegazione ASI, il direttore del CTCM, Nino Scivoletto, il vicecomandante della Polizia Locale, Giorgio Ruta, i vertici del Veteran Car Club di Ragusa con in testa il presidente Nino Provenzale, il consigliere Buccellato e lo storico presidente Veninata.

“Siamo onorati di poter ospitare una manifestazione di così grande interesse storico e culturale. Modica sarà la cornice perfetta per accogliere gioielli dal valore inestimabile che appassionati da tutta Italia guideranno sulle nostre strade. La Città è stata scelta tra le tante che aspiravano ad ospitare l’Autoshow e di questo non posso che ringraziare gli organizzatori”. Il Presidente Loi ha ringraziato il Sindaco per l’ospitalità dicendosi stupito da così tanta bellezza della Città. Ha ricevuto in omaggio dal direttore del CTCM, Nino Scivoletto, i classici “cuticci” di cioccolato che ha apprezzato tantissimo: “La Sicilia è una delle Regioni più all’avanguardia nel mondo dell’automobilismo storico e con grande piacere ci ritorniamo dopo 12 anni. Siamo sicuri di aver scelto bene portando a Modica oltre 250 nostri soci che adorano girare l’Italia sulla loro auto d’epoca.

Essendo io torinese e avendo in comune con Modica la tradizione del cioccolato, ho accolto con piacere la proposta del direttore Scivoletto di farmi portavoce presso la Sindaca di Torino per sensibilizzarla a partecipare ad una manifestazione congiunta con Modica e Perugia sui distretti del cioccolato”. Nelle prossime settimane verrà studiato il percorso nei minimi dettagli.