Polizia di Stato

Modica, arrestato tifoso catanese

Per violazione al Daspo

La Polizia di Modica, ieri pomeriggio, nell’ambito di una capillare attività di monitoraggio connessa alla tutela dell’ordine pubblico in occasione dell’incontro di calcio che si è svolto in campo neutro presso lo stadio comunale “Caitina” tra le squadre “U.S.D. Atletico Catania- Aquile Calatine, ha tratto in arresto il tifoso catanese C.M. di anni 54, per violazione del divieto di accesso ai luoghi ove i si svolgono manifestazioni sportive.

Il predetto in occasione dell’incontro di calcio tra le squadre A.S.D. Città di Ragusa- U.S.D. Atletico Catania disputatosi il 5 febbraio scorso a Ragusa, si era reso responsabile di comportamenti illeciti che avevano rischiato di minare il regolare svolgimento della disputa sportiva e per i quali lo stesso veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria. Conseguentemente a tali fatti reato il Questore di Ragusa aveva emesso nei confronti di C.M. il divieto di accedere agli stadi ed impianti sportivi di Ragusa e provincia in cui si svolgono manifestazioni “agonistiche” di calcio nonché di accedere agli stadi ed impianti sportivi ubicati sul territorio nazionale in occasione di tutti gli incontri disputati dalla squadra di calcio “U.S.D. Atletico Catania”, comprese le partite amichevoli, nonché il divieto di accedere, nei luoghi interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano o assistono alle indicate competizioni per il periodo di anni uno.

Contravvenendo al provvedimento del Daspo a cui lo stesso è tutt’ora sottoposto, nella giornata di ieri C.M. giungeva a Modica per assistere all’incontro di calcio della sua squadra del cuore, ma il capillare monitoraggio dei tifosi da parte della Polizia di stato consentiva di individuarlo tra i vari tifosi e trarlo in arresto, in flagranza di reato, per aver violato il Daspo. C.M., dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.