Minardo sollecita proposta di legge per vittime del racket

Esaminare al più presto in Commissione Giustizia della Camera la proposta di legge a sostegno degli imprenditori vittime di racket ed usura. E' stato il deputato nazionale Nino Minardo, autore della proposta di legge di modifica assieme ad altri colleghi, a chiederlo alla Presidente della II Commissione, Donatella Ferranti, sollecitandola a calendarizzare in tempi rapidi il progetto di legge, presentato ad ottobre del 2016.

Il provvedimento potrebbe dare immediate risposte di vicinanza dello Stato a tanti imprenditori e liberi professionisti che non hanno accettato il ricatto malavitoso e perciò sono stati danneggiati. Una problematica di grande attualità anche alla luce dei fatti criminosi registrati pochi giorni fa a Vittoria ai danni di un'azienda di trasporti. La proposta di legge di modifica, integrando l’articolato esistente darebbe la possibilità alle vittime di reiterati eventi lesivi, di consolidare e dilazionare sino a 120 mesi i debiti verso il fisco e lo scorporo, ai fini delle procedure di determinazione del rating aziendale del debito sospeso, attraverso l’istituzione di un fondo di garanzia che copra le aziende che ne facciano richiesta per un importo pari al debito sospeso.