Numeri record per ChocoModica 2016

Va in archivio ChocoModica 2016, la kermesse del cioccolato che ha smobilitato un intero territorio. Società organizzatrice nostrana, la GG Ent. Di Giovanni Gambuzza e staff modicano, il Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica diretto da Nino Scivoletto per un’edizione a “Km 0” che non ha deluso le attese. Anzi. Detto già delle strutture ricettive che avevano registrato il sold out già da settimane, tutto il centro storico di Modica ha beneficiato degli effetti positivi di questa quattro giorni che passerà alla storia come una delle più partecipate di sempre.

In particolare una delle note più positive è stato l’enorme afflusso di turisti. Centinaia di pullman provenienti da ogni parte della Sicilia hanno affollato i parcheggi, segno questo che ChocoModica è ormai un brand riconosciuto ed apprezzato ovunque. Impossibile quantificare i visitatori, inutile provare a sparare cifre. Per questo ci affidiamo alla galleria fotografica che è più significativa di qualsiasi altro commento. Le punte dell’iceberg di sabato e domenica sono state naturalmente il concerto dei Tinturia e la discoteca nazionale di RTL 102.5 con Angelo Baiguini. Ma dietro di loro una miriade di iniziative che hanno coinvolto il visitatore.

Non si contano, ad esempio, le foto e i selfie che hanno visto protagonista Willy Wonka, al secolo Alfredo Florio, un bravissimo attore napoletano che nei panni che sono stati di Johnny Depp ha conquistato migliaia di cuori. Così come quelli alla speciale “Fiat 500 ChocoEdition” realizzata da Piero Puglisi, per la quale è arrivato in città anche il presidente regionale dei Club Italia Fiat 500,Renzo Ingrassia. Da brividi l’esecuzione dell’Inno di Mameli da parte degli oltre 200 musicisti delle cinque bande, guidate dalla modicana “Città di Modica Belluardo – Risadelli” che dopo la sfilata in corso Umberto si sono esibiti sulla scalinata di S.Pietro. Ad assistere anche i 450 passeggeri del treno speciale proveniente da Caltanissetta che pur tra mille difficoltà, arrivo con ritardo di oltre 3 ore, si sono goduti lo spettacolo della Festa.

La musica è stata d’altronde protagonista assoluta dei quattro giorni “cioccolatosi”. Non solo Tinturia ed Rtl ma anche i ritmi napoletani di Tony Esposito e i salentini del Canzoniere Grecanico Salentino. Le esibizioni dei ragazzi del Liceo Musicale coordinati dalla professoressa Loredana Vernuccio. E la musica classica del gemellaggio “Floridia, Luporini e il ChocoModica” presso l’auditorium Floridia. La stessa storica struttura ha ospitato il festival di corti “CineCiok” organizzato dal Cineciok 262 e la proiezione dell’immortale capolavoro di Luigi Zampa “ Anni Difficili”. Al regista che fece conoscere Modica in Italia è stato anche dedicato il belvedere Monserrato.

Il cibo degli dei è stato naturalmente il protagonista assoluto con convegni, incontri, dibattiti e naturalmente tante degustazioni. Coordinati dal CTCM e dalla professoressa Grazia Dormiente, “La cioccolata sabauda”, “Cioccolato e vino: la componente viola”, “I gelsomini, la cioccolata e la ricetta segreta dei Medici” hanno attirato centinaia di spettatori. Così come la presentazione dell’Ercole di Modica ad opera del famoso archeologo Giovanni Di Stefano. E poi il divertimento per i più piccoli, d’altronde era la loro festa. Un’area interamente a loro dedicata gestita da MaPerò con un ricco programma parallelo di eventi. Le fiabe di Hansel e Gretel a cura della Casa Don Puglisi con i bravi attori della compagnia Hobby Actors.

Cinque spettacoli previsti, quindici quelli effettivamente realizzati a causa dell’altissimo numero di adesioni e lo spettacolo dei Pupi Siciliani al Teatro Garibaldi. Per i papà gli assaggi di grappa a cura dell’ANAG e di ottimo vino Marsala nell’area “lilibetana” della festa. Proprio la città marsalese ospiterà ad aprile la prima edizione di ChocoMarsala, dopo il gemellaggio siglato nella giornata d’apertura tra i due sindaci, Ignazio Abbate e Alberto Di Girolamo. Sempre a proposito di gemellaggi da segnalare l’accordo di cooperazione internazionale siglato a Modica tra l’Isola di Malta, rappresentata dal sottosegretario di Stato Rodeick Glades, e la Sicilia del Sud Est.

E come dimenticare lo stretto rapporto che si è creato tra Modica e Norcia. Le donazioni dei bambini modicani per aiutare i loro “colleghi” studenti umbri sono state raccolte dal responsabile dell’Associazione “I Love Norcia”, Alberto Allegrini che li ha portati in Umbria e che serviranno per risollevare la Città dopo il tragico sisma. Cioccolato ma non solo dunque. I prodotti tipici del territorio con la Coldiretti, le eccellenze del Cortile a cura di Sud Tourism, gli Show Cooking curati dall’Istituto Alberghiero Principi Grimaldi, presìdi slow food organizzati da Salvatore Cassarino del Consorzio della Fava Cottoia. I motori, a quattro e due ruote, grazie al Club Italia Fiat 500, il Modican Car, il Veteran Car Club Ibleo, Gli Amici del Casco e i Mothuka Riders. Gli oggetti d’epoca esposti dai mercatini delle pulci e l’artigianato locale di rinomati artisti. Non è mancato nulla per rendere ChocoModica ancora più grande.