Ragusa, convegno Ordine Architetti

Marchi, brevetti, know how, il tutto legato alle immobilizzazioni immateriali, sono inseriti nel contesto della cosiddetta “patent box”, una misura agevolativa di cui le imprese non possono fare a meno. E’ stato questo uno dei punti nodali del convegno su “Le opportunità legate alle immobilizzazioni immateriali” promosso dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Ragusa e da Confindustria Ragusa, in collaborazione con lo studio tributario e societario Deloitte.

“L’altra misura agevolativa – chiarisce Gian Maria Fulco dello studio Deloitte – è il credito d’imposta su ricerca e sviluppo. In un contesto in cui la tassazione dell’impresa è abbastanza elevata, occorre porre sotto attenzione le misure agevolative esistenti. Le imprese, secondo noi, non possono prescindere da tutto ciò in quanto le misure altro non fanno che abbassare l’incisività del peso fiscale rispetto al reddito dell’azienda”. Le immobilizzazioni immateriali, come spiega il presidente dell’Ordine, Daniele Manenti, sono un particolare tipo di immobilizzazioni, costituite da beni non tangibili che hanno un'utilità pluriennale.

Vengono definite nel primo comma dell'articolo 2424-bis del codice civile come degli elementi patrimoniali ad utilizzo durevole. Le immobilizzazioni immateriali hanno particolare rilevanza nella tecnica contabile, in quanto devono essere valutati secondo alcuni criteri di valutazione. L’avv. Massimo Zamorani, studio legale associato Deloitte, si è soffermato sul tema riguardante “La tutela dei beni immateriali” facendo un focus su “Il nuovo codice di proprietà intellettuale” e su “La registrazione dei beni immateriali”. Quindi, a seguire, il dott. Giovangiuseppe De Luca, il dott. Fabio Barocchiere e il dott. Enrico Canini, dello studio tributario e societario Deloitte, hanno illustrato alcune agevolazioni per le imprese: normativa e prassi nazionale e internazionale; vantaggi fiscali e opportunità.

Quindi gli stessi De Luca e Barocchiere si sono soffermati sulle immobilizzazioni immateriali parlando di aspetti contabili Oic, Ias, Ifrs, degli aspetti fiscali relativi alla normativa e di prassi nazionale e internazionale oltre agli aspetti fiscali dei rapporti intercompany.