Il Pro Ragusa “sfrena” la corsa del Modica

Il Modica accusa il colpo e stenta a reagire. Di Martino rimescola le carte mandando in campo Galfo al posto di un acciaccato Caccamo e Paolino al posto di capitan Sabellini con Pitino che avanza sulla linea dei centrocampisti. Al 64' proprio Pitino raccoglie una corta respinta della difesa ragusana e dal limite lascia partire un tiro che si stampa sul palo. Al 65' altra mossa del tecnico modicano. Fuori Noukri per far posto a Iurato.

È la mossa si rivela azzeccata 3' dopo. Sella con caparbietà rincorre e conquista un pallone che stava per andare sul fondo costringendo al fallo il suo marcatore a ridosso della bandierina. Lo stesso Sella batte velocemente crossando sul primo palo, dove Iurato con un tocco morbido anticipa il difensore e insacca.Il Modica si carica e cerca il gol del successo, ma al 90' rischia grosso. Di Stefano approfitta di uno scivolone di Sarta e appena in area tira in diagonale con Limone che riesce a respingere con i piedi. Al 95' Sella ha sui piedi la palla che poteva valere il successo.

Il numero 11 rossoblù controlla con difficoltà la sfera si presenta davanti al portiere che miracolosamente riesce a chiudergli lo specchio di porta. Dopo 7' di recupero l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Il Pro Ragusa può essere soddisfatto del punto conquistato contro la capolista, mentre il Modica ottiene otto vittorie e una sola sconfitta ottiene il primo pareggio della stagione che lo porta a + 7 dal Frigintini che domani giocherà contro il Solarino e avrà la possibilità di portarsi a -4 dai “tigrotti”. A fine gara abbiamo raccolto le dichiarazioni del presidente Mommo Carpentieri: “E' stata una partita ostica contro una squadra che sarà difficile battere tra le mura amiche.

Abbiamo ottenuto un altro punto importante verso la salvezza anticipata. Voglio anche ringraziare tutti i nostri tifosi che nonostante la pioggia ci hanno seguito come sempre con passione”.