Immacolata a Ragusa: il programma

“Maria Santissima Immacolata, Regina delle famiglie, ottenga a noi, dal suo Figlio, che lo Spirito santo accenda il fuoco dell’Amore nei nostri focolari domestici e da questi si irradi quella letizia, indicata dal papa nella sua esortazione apostolica post-sinodale sui coniugi, sui figli e su tutti i membri della Chiesa”.

E’ il contenuto del messaggio ai fedeli che il parroco del Duomo di San Giorgio, don Pietro Floridia, nella qualità di rettore della chiesa di San Francesco all’Immacolata, ha diffuso in occasione dei solenni festeggiamenti di quest’anno in onore della Patrona principale e regina della Sicilia. Festeggiamenti che coinvolgeranno tutti i fedeli di Ragusa soprattutto in occasione delle due giornate di iniziative che, come sempre, si caratterizzeranno per il perpetuarsi di riti radicati e consolidati a seguito di una lunga tradizione. La vigilia della festa dell’Immacolata, mercoledì 7 dicembre, sarà contrassegnata come sempre dalla celebrazione del rito dell’affidamento della città di Ragusa alla Vergine.

Dopo la recita, alle 16, del Rosario, delle litanie cantate e del canto dello Stellario, alle 17 sarà celebrata la santa messa con adesione, impegno e tesseramento degli iscritti all’Azione cattolica delle parrocchie San Giorgio e San Tommaso. La funzione religiosa sarà partecipata dall’associazione diocesana “Familiari del clero” e dall’Unitalsi. Alle 18 ci sarà poi la solenne celebrazione dei Primi vespri presieduti dal vescovo di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta, e la recita dell’atto di affidamento della città all’Immacolata madre di Gesù da parte del sindaco, Federico Piccitto, alla presenza delle autorità cittadine e provinciali.

Alle 21, dal duomo di san Giorgio, processione aux flambeaux (fiaccolata) verso la chiesa di San Francesco all’Immacolata dove seguirà una veglia di preghiera. Giovedì 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, le sante messe sono previste nei seguenti orari: 8, 9, 10, 11 e 12 a San Francesco all’Immacolata. Alle 10,30 ci sarà il raduno dei fedeli presso il Giardino ibleo dove si formerà il corteo verso la chiesa di Sn Francesco per il tradizionale omaggio floreale alla Madonna. Alle 18 la santa messa a cui seguirà la processione con il simulacro dell’Immacolata per le principali vie del quartiere barocco.

Durante il Novenario, attualmente in corso, è possibile visionare, in chiesa, i libri dei disegni e il registro delle firme e delle autorità dal 1954 al 2015. Inoltre, lunedì 5 dicembre, in chiesa, ci sarà un incontro di preghiera per l’affidamento all’Immacolata dei fanciulli del catechismo.